Tim, titolo in spolvero: +30% in una settimana - CorCom

IN BORSA

Tim, titolo in spolvero: +30% in una settimana

L’emergenza sanitaria incrementa l’uso di applicazioni per lo smart working e spinge il traffico telefonico, impattando positivamente sull’andamento delle azioni. Mediobanca: “Telco cruciali”

23 Mar 2020

F. Me

Tim sugli scudi a Piazza Affari: i titoli, che oggi salgono fino al 2,78% a 0,38 euro, hanno iniziato a rialzare la testa dopo avere toccato i minimi a 0,29 euro lo scorso 16 marzo. In una settimana hanno registrato un progresso attorno al 31%. D’altra parte da inizio anno continuano a registrare un calo attorno al 32% (era arrivato a superare il 50% lo scorso 16 marzo).

Gli investitori comprano da più sedute le azioni di Tim, scommettendo sul fatto che la compagnia non solo è tra le poche società a marciare a pieno ritmo, ma ha addirittura incrementato il proprio giro d’affari in questo momento di emergenza sanitaria. Come riporta Il Sole 24 Ore, Tim ha registrato un rialzo del 300% dell’uso video-chiamate e di altre applicazioni necessarie per lo smart working.

Le linee di telefonia fissa hanno messo a segno nell’ultimo periodo un progresso del 90% del traffico, quelle di telefonia mobile del 30% circa. “Riteniamo che gli operatori europei di tlc e le loro infrastrutture stiano giocando un ruolo chiave in questo momento di emergenza sanitaria e di blocco delle attività”, spiegano gli analisti di Mediobanca.

WHITEPAPER
Come dotare i dipendenti di una connettività enterprise in pochi step?
Networking
Telco

Gli esperti hanno ricordato che sebbene numerosi contratti telefonici prevedano un incremento dei giga che le compagnie devono mettere a disposizione, al tempo stesso va tenuto conto che stanno aumentando le attivazioni di nuove linee. “L’aumento dei volumi durerà fino a quando perdurerà l’emergenza sanitaria, ma forse anche oltre visto che c’è un’accelerazione verso le attività digitali che probabilmente rappresenteranno la nuova normalità”, evidenziano.

Mediobanca, comunque, mette le mani avanti sottolineando come sia “troppo presto per calcolare l’impatto finanziario sul gruppo dell’emergenza sanitaria, che da una parte vede innalzare il traffico delle linee, ma dall’altro lato deve fare anche i conti con le attività e i negozi che sono chiusi”.

“Ad ogni modo – aggiungono gli analisti – riteniamo che alla fine il settore delle tlc in questo stato di emergenza registrerà una performance superiore al mercato anche in considerazione di una maggiore flessibilità da parte degli operatori sul lato dei costi, che potrebbe fornire anche maggiore flessibilità sul fronte della liquidità. Secondo Mediobanca il miglior titolo del settore da comprare è proprio quello di Tim per cui gli esperti stimano un target di prezzo a 0,79 euro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

M
mediobanca
T
tim

Approfondimenti

C
coronavirus
S
Smart Working