IL DOSSIER RETE UNICA

Tim, un mese di proroga per l’intesa con Open Fiber ma niente più esclusiva

La deadline fissata nell’ambito del memorandum siglato a maggio scorso slitta dal 31 ottobre al 30 novembre. Da Bruxelles no comment sul piano

29 Ott 2022

Mila Fiordalisi

Direttore

tim-170913225428

Un altro mese per decidere il da farsi ma senza obblighi di esclusiva. Tim proroga la scadenza della deadline del memorandum siglato lo scorso maggio con Cdp relativo al progetto di integrazione degli asset con Open Fiber. La deadline passa dal 31 ottobre al 30 novembre a seguito del nuovo accordo siglato dalla telco con Cdp Equity, Teemco Bidco – la società lussemburghese controllata da uno o più fondi gestiti da Kkr – Macquaire e Open Fiber.

La Commissione Ue sul dossier rete unica: “Nessuna notifica”

“Non commentiamo sulle transazioni che non ci sono state notificate. Comunicheremo” quando e se l’operazione ci verrà notificata”: risponde così la portavoce della Commissione Europea per la Concorrenza Arianna Podestà, ad una domanda durante il briefing con la stampa a Bruxelles, in merito alle indiscrezioni della stampa italiana, secondo cui la Commissione in contatti informali avrebbe anticipato che, se l’operazione dovesse andare avanti potrebbe chiedere la dismissione di parti della rete nelle aree nere. “Sta alle parti valutare se una transazione supera le soglie rilevanti e ci deve essere notificata, quindi allo stato non abbiamo commenti”, ha aggiunto.

Live streaming
Banda ultralarga, 5G e sfida energetica: tutti i temi al centro di Telco Per L'Italia
Networking
Telco
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4