Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

LAVORO

Tlc, operativo il contratto nazionale

I sindacati sciolgono la riserva sul testo approvato con Asstel. Salvo Ugliarolo (Uilcom): “Ottenuto l’80% dei consensi da parte dei lavoratori”

04 Apr 2013

Federica Meta

Diventa operativo il contratto delle Tlc. Stamattina Slc, Fistel e Uilcom hanno sciolto la riserva sul testo approvato con Asstel lo scorso 1 febbraio. “Nelle assemblee dei lavoratori – dice al Corriere delle Comunicazioni Salvo Ugliarolo della Uilcom – il contratto ha raccolto l’80% dei consensi. Gli aumenti stabiliti nella contrattazione scatteranno a partire dalla fine di aprile. Una buona notizia per i 170mila addetti di un settore che molto risente della crisi economica”.

Il nuovo contratto, che ha durata triennale per il periodo 2012-2014, prevede aumenti a regime di 135 euro al 5° livello, con un recupero del pregresso (una tantum) pari a 400 euro. Inoltre , entro giugno, si valuterà se una parte degli aumenti possono essere detassati come prevede l’accordo sulla produttività.

Nel Ccnl stati introdotti anche elementi di flessibilità che permettono una maggiore tenuta per le strutture di Customer Care che in sostanza contemperano le specificità dell’organizzazione del lavoro con l’orario di lavoro dei part time a fronte di una clausola specifica che impegna le aziende al consolidamento di un orario di lavoro maggiore, che significa – quindi – una maggiore retribuzione per il lavoratore.

L’accordo sul contratto nazionale è stato trovato dopo 13 mesi di trattative.