Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Tv via sat, Ses Astra cresce in Italia. Oltre 2 mln le case servite

In un anno 200mila nuove abitazioni connesse al servizio. Fritz: “Risultato raggiunto grazie all’ampia offerta di canali”

29 Apr 2010

Cresce il numero di abitazioni italiane che riceve la tv via
satellite tramite il sistema satellitare Astra. Ses Astra ha
annunciato che sono 2,1 milioni le case raggiunte, 200mila in più
rispetto allo scorso anno.

“La crescita di Astra in Italia è fortemente legata alla
capacità della nostra gamma di canali internazionali di attrarre
il pubblico. Oggi i canali digitali gratuiti disponibili grazie al
nostro satellite posizionato a 19.2° est sono più di 28 –spiega
Markus Fritz, Managing director di Ses Astra per l’Italia -. Sono
certo che i 2,1 milioni di case italiane che ricevono segnali
televisivi da Astra costituiscano una base solida dalla quale
partire per incrementare il nostro business in questo mercato così
promettente. Inoltre, questo risultato dimostra la validità della
nostra strategia focalizzata a stringere partnership con importanti
aziende del settore. Recentemente, abbiamo dato vita a una
collaborazione con Milano Teleport, fornitore italiano di servizi
di broadcasting e networking:  l’azienda ci supporterà nel
proporre la capacità della nostra posizione orbitale a 23.5° est,
offrendo un potenziale di crescita per la distribuzione di
contenuti in standard e high definition a broadcaster nazionali e
locali nel mercato italiano.”

I risultati raggiunti dall’operatore sono in linea con lo
sviluppo della tv via sat nel nostro Paese. Stando al Satellite
Monitor, la ricerca realizzata da Ses Astra su 28 Paesi europei e
nordafricani, in totale, 3 case su 10 (7,9 milioni di case) in
Italia possiedono una parabola satellitare (33%). La televisione
terrestre raggiunge 15,3 milioni di case (64%) e la Tv via Dsl o
fibra ottica conquista 800.000 case (3%).

Il tasso di digitalizzazione è cresciuto in modo significativo,
passando dal 52% al 72% nel corso del 2009. Complessivamente, 17,1
milioni di case ricevono segnali digitali via satellite, segnale
terrestre o TV via cavo o su fibra ottica, un incremento pari a 5
milioni di case. Pertanto, l’Italia è tra i primi dieci paesi in
Europa in termini di digitalizzazione di case. Tra tutte le
infrastrutture, il satellite rimane l’infrastruttura digitale
più avanzata: quasi il 100% dei 7,9 milioni di case con una
parabola satellitare riceve programmi in modalità digitale. Il
tasso di digitalizzazione per quanto riguarda la televisione
terrestre è invece pari al 56%.

A livello europeo, oggi Ses Astra trasmette a 125 milioni di case
in Europa e Nord Africa, 3 milioni in più rispetto all’anno
scorso. Il tasso di digitalizzazione del satellite è arrivato al
92%, con un totale di 71 milioni su 77 milioni di case con
ricezione satellitare digitale. Per quanto riguarda l‘HD, Astra
conta circa 6 milioni di case in Alta Definizione e attualmente
trasmette 123 canali in HD. Si prevede che il satellite rimanga la
più grande piattaforma di distribuzione per l’Alta Definizione.