Un nuovo satellite veglia sull'Asia - CorCom

ESPANSIONE

Un nuovo satellite veglia sull’Asia

A firma di Orbital Sciences Corp. aumenterà la capacità per i servizi Dth, Vsat e di quelli governativi. Il numero uno di Ses Romain Bausch: “Così ci siamo rafforzati nel Pacifico”

26 Dic 2013

Erano le 5:41 del 3 dicembre quando dal Kennedy space Center di Cape Town Canaveral, in Florida, è stato lanciato il satellite Ses-8, trasportato da un razzo Falcon 9 di SpaceX. 31 minuti dopo il satellite è entrato nell’orbita di trasferimento geostazionaria. Per l’occasione Ses ha utilizzato per la prima volta un vettore Falcon 9 di SpaceX, nell’ambito di un contratto che prevede in tutto l’utilizzo di altri tre razzi di questo tipo.

Ses-8 è stato realizzato da Orbital Sciences Corporation, società americana specializzata nella produzione e lancio di satelliti fondata nel 1982. Il satellite è dotato di 33 transponder in banda Ku (equivalenti a 36 MHz). Ses-8 è approvato dai Paesi Bassi e sarà co-ubicato a 95 gradi Est con il satellite Nss-6, per aumentare la capacità a disposizione della regione Asia-Pacifico. Le alte prestazioni del satellite sono state progettate per operare nei mercati in rapida crescita dell’Asia meridionale e dell’Indocina, e saranno utili per aumentare la capacità disponibile per i servizi Dth, Vsat e per i servizi governativi.

“Il primo lancio di Ses su un razzo Falcon 9 – afferma Romain Bausch, Presidente e Ceo di Ses – conferma ancora una volta lo spirito di innovazione della nostra società e il progresso dell’industria spaziale commerciale. Ci congratuliamo con il team di SpaceX per il successo di una campagna di lancio molto impegnativa, e ringraziamo Orbital, nostro fornitore di lunga data, per essere con noi nella ricerca di soluzioni innovative per l’invio di un satellite in orbita e per essere riuscito a lanciare un nuovo satellite che sarà fondamentale per servire l’Asia”.

“I nostri clienti – continua Romain Bausch – erano impazienti di poter usufruire di una maggiore capacità e siamo molto lieti che Ses sia in grado di garantirla grazie al successo del lancio di oggi. Grazie alla collocazione con Nss-6 nella posizione orbitale a 95 gradi Est, Ses-8 non soltanto aumenterà la capacità per diversi servizi, tra cui il Dth, ma sarà in grado di offrire anche maggiore affidabilità e sicurezza ai propri clienti. Ses-8 permetterà a Ses di aumentare significativamente la propria presenza in un mercato strategico oggi e per il futuro”.

“Il lancio di Ses-8 rappresenta la prima missione di trasferimento geo sincronica di SpaceX, e conferma che il razzo Falcon 9 soddisfa i più elevati standard di prestazioni nel settore – aggiunge Elon Musk, direttore generale e chief designer di SpaceX – Ancora una volta, SpaceX conferma suo impegno nel fornire i razzi vettore più sicuri e affidabili disponibili oggi sul mercato. Siamo onorati della fiducia che Ses ha dato a SpaceX e siamo impazienti di partecipare al lancio di altri satelliti Ses nei prossimi anni”.