Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Un premio per la miglior customer satisfaction

11 Ott 2010

Wind ha ricevuto a Parigi il premio internazionale “LES PALMES DE
LA RELATION CLIENT 2010”, per la migliore Customer Satisfaction
tra le società di telecomunicazioni in Italia, per quanto riguarda
la fascia di clientela “Consumer Mobile”.

Il premio è stato assegnato a Roberto Funari, responsabile del
customer care mobile di Wind, per “il suo approccio innovativo
che ha consentito il raggiungimento di livelli di eccellenza nella
gestione e nella cura del cliente, con il coinvolgimento di tutta
l’azienda, contribuendo ad elevare e a diffondere la cultura
della ‘soddisfazione del cliente’”. Roberto Funari ha inoltre
“guidato la macchina operativa al raggiungimento di performance
ottimali, quanto agli indicatori principali di efficacia e di
efficienza, tipici delle strutture di Customer Service”.

La premiazione delle più efficienti aziende europee nella gestione
dei rapporti con i clienti, suddivise in sette categorie, è
avvenuta nel corso della manifestazione “ECCCO Awards 2010”,
evento organizzato dall’European Confederation of Contact Center
Organisation, a Parigi. Tra i propositi dell’evento incoraggiare
e supportare la qualità dei centri di contatto delle aziende,
raggiungendo le migliori performance nel settore della Customer
Relationship. Il premio è dedicato alle aziende e ai responsabili
che si sono distinti con particolari innovazioni nelle loro
attività correlate alla relazione con i clienti e con i
cittadini.

“Questo riconoscimento conferma, ancora una volta – dichiara
Roberto Funari, responsabile del customer care mobile di Wind – i
risultati raggiunti dall’azienda e il ruolo chiave del Customer
Care nella crescita di Wind. In futuro – continua Funari – le
modalità di gestione del cliente saranno fortemente condizionate
dai social forum, da internet e dal mondo web, in tutte le sue
forme e declinazioni. Non potevamo non tenere conto di ciò, in una
parola: 'multicanalità' nella relazione con i
clienti" – conclude Funari.

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link