Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Usa, un nuovo iPhone rompe il monopolio di AT&T

Apple punta al raddoppio nelle vendite con un nuovo modello con l’operatore Verizon

30 Mar 2010

Per gli smartphone sorpasso in vista dei cellulari tradizionali.
Secondo uno studio della società di analisi Nielsen, entro i
prossimi 18 mesi negli Stati Uniti le vendite di smartphone,
riporta il Financial Times, si impenneranno e nell'autunno 2011
arriveranno a rappresentare quasi il 50% del totale cellulari
venduti negli Usa.

“Siamo solo all'inizio di una nuova era per il wireless,
nella quale gli smartphone diverranno i cellulari standard per i
consumatori – dicono gli analisti di Nielsen -. La quota degli
smartphone nel mercato complessivo dei cellulari è salita al 29%
negli ultimi sei mesi, e il 45% degli interpellati – aggiunge la
società – ha indicato che il suo prossimo dispositivo sarà uno
smartphone”.

E’ in questo quadro che si inserisce un rimescolamento di carte
sul fronte americano degli smartphone. Protagonista dello spariglio
Apple che, secondo il Wall Street Journal che anticipa la notizia,
sta lavorando a due nuovi iPhone. Il primo, che dovrebbe essere
presentato fra giugno e luglio, sarà con tutta probabilità un
“semplice” upgrade del popolare smartphone.

Ma l’attenzione si concentra sul secondo. L’azienda guidata da
Steve Jobs sta infatti pianificando la messa in cantiere di un
iPhone che gira su Cdma, tecnologia adottata da Verizon, competitor
di At&t con cui finora lo smartphone è stato prodotto in esclusiva
per il mercato Usa. Si tratterebbe dunque della fine di un
sodalizio che ha avvantaggiato per tre anni At&t nei confronti di
Verizon e di altri operatori. Nel primo trimestre del 2009 il
carrier ha attivato 3,1 milioni di nuovi iPhone.

Il modello di iPhone per Verizon sarà prodotto da Petragon
Tecnology, divisione della taiwanese AsusTeK Computer. Petragon
dovrebbe partire con la produzione di massa dell'iPhone in
grado di supportare la tecnologia Cdma in settembre, ma non è
chiaro quando Apple potrebbe rendere l'oggetto disponibile al
pubblico.
Apple, Petragon, Hon Hai e Verizon Wireless (di proprietà di
Verizon Communications e Vodafone Group Plc) non commentano le
indiscrezioni.

La tecnologia Cdma è utilizzata da Verizon e da Sprint negli Stati
Uniti, ma viene utilizzata anche da operatori in altri paesi, quali
la Corea del Sud e il Giappone. La maggior parte degli operatori di
telefonia mobile, inclusa At&t, basa le proprie reti sugli standard
Gsm.

La produzione di iPhone per Verizon, che conta una base di oltre 91
milioni di clienti, potrebbe aprire allo smartphone un nuovo
significativo mercato. Secondo la società di analisi Bernstein
Verizon potrebbe autare Apple e raddoppiare il numero di iPhone
negli Usa.