Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

RISTRUTTURAZIONE

Verizon Communications, tagli in vista per mille dipendenti

L’azienda sta offrendo buonuscite ad alcuni impiegati. La ristrutturazione dovrà essere completata entro l’anno. I licenziamenti saranno meno dell’1% dei 178.500 dipendenti

13 Nov 2014

L.M.

Verizon Communications sta tagliando un migliaio di posti di lavoro mediante buonuscite offerte ai dipendenti. Lo riferiscono fonti di Bloomberg, specificando che il più grande operatore wireless degli Usa intende completare la ristrutturazione entro la fine dell’anno. Nel frattempo sta procedendo al consolidamento di alcune sue squadre di prodotto. La riduzione di personale rappresenterà meno dell’1% dei 178.500 dipendenti di Verizon.

“Siamo alla costante ricerca di strade per rendere il nostro business più efficiente” ha detto la company in un comunicato.

Verizon non è la sola a tagliare posti di lavoro. Sprint Corp ha annunciato all’inizio del mese il taglio di 2000 posti di lavoro per contribure alla riduzione delle spese, dopo che già il mese precedente aveva comunicato un analogo provvedimento.

Il mese scorso Verizon ha presentato una trimestrale in cui i profitti deludevano le attese degli analisti; al contempo però diversi abbonati hanno approfittato degli sconti offerti sui device. A ottobre il gruppo ha seguito i tre principali competitor in una gara al ribasso dei prezzi dei piani telefonici per la telefonia cellulare.

A settembre ha anche rilanciato le sue strategie con l’Lte broadcast, le trasmissioni video-Tv su reti Lte, che possono nettamente differenziare la sua proposta commerciale dalle concorrenti che giocano solo su aggressive strategie di prezzo.

Argomenti trattati

Approfondimenti

T
tagli
V
verizon communications

Articolo 1 di 5