Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Via alla più estesa rete di videocomunicazione

20 Gen 2010

Regus, azienda di soluzioni per gli spazi lavoro, ha annunciato
l'inaugurazione della rete di videocomunicazione (Vc) ad
accesso pubblico più estesa al mondo, composta da 2.500 suite di
videocomunicazione. L’elenco completo è disponibile sul sito Web
Regus; le suite si appoggiano ai centri Regus e alle strutture
messe a disposizione dai suoi partner coprendo 115 nazioni e 1.110
città e hinterland urbani. Per quanto riguarda l’Italia sono
disponibili 35 punti in diversi comuni – nel dettaglio:
http://www.regus.co.uk/zsys/ncms/en-gb/ninety/meetingrooms/whygo.aspx
 
Lo sviluppo delle infrastrutture di videocomunicazione Regus
rappresenta la risposta alla crescente domanda espressa dal mercato
nei confronti di questo tipo di servizio. Durante il 2009 Regus ha
infatti registrato un aumento medio del 22% nelle prenotazioni di
servizi di videocomunicazione: un dato che ne conferma un altro
emerso di recente da uno studio condotto da Gartner, in base al
quale il mercato delle videocomunicazioni è destinato a registrare
una crescita annua (Cagr) del 17,8% fra il 2008 e il 2013 passando
dagli iniziali 3,8 miliardi di dollari ai previsti 8,6 miliardi di
dollari.

Secondo Regus, la ragione è legata al fatto che le aziende
richiedono sempre più spesso strumenti intelligenti che consentano
di ridurre le trasferte di lavoro, l'impatto ambientale
associato e soprattutto i relativi costi, senza comunque
penalizzare le attività aziendali. Utilizzare la
videocomunicazione in sostituzione di una trasferta comporta
risparmi economici fino al 75% ed emissioni di anidride carbonica
del tutto trascurabili.

Mark Dixon, Ceo di Regus, ha così commentato: “Negli ultimi anni
i confini aziendali sono andati ampliandosi sempre più; ciò non
toglie che aspetti quali la pressione sul contenimento dei costi,
la richiesta di maggiore produttività e la riduzione
dell'impatto ambientale possano costituire un rischio per la
buona riuscita delle relazioni commerciali internazionali. A
prescindere dalla motivazione, che può risiedere nel costo
piuttosto che nella produttività o nell'ambiente, noi di Regus
offriamo alle aziende l'opportunità di restare connesse e di
estendere la loro presenza mondiale.  Attivo presso oltre 1.100
sedi Regus, da Tokyo a Teheran fino a Roma e Toronto, il nuovo
servizio di videocomunicazione riporta il business alle sue
dinamiche di sempre”.

Per utilizzare le soluzioni Vc di Regus è sufficiente prenotarsi
con un anticipo compreso fra tre e sette giorni. Circa metà delle
prenotazioni abbraccia fusi orari differenti. Per poter gestire
tempi di prenotazione relativamente brevi, Regus mette a
disposizione sale per riunioni online in tempo reale e
apparecchiature Vc in tutto il mondo: in questo modo è possibile
prenotare immediatamente il servizio in qualsiasi parte del globo.
L'utente deve semplicemente indicare il luogo in cui si trova
per prenotare il servizio Vc a lui più vicino.  Regus ha
progettato il servizio e la rete che lo supporta con
l'obiettivo di favorire il massimo risparmio possibile per la
propria clientela grazie a: l'estesa diffusione delle sedi
finalizzata a ottimizzare la semplicità di accesso ai servizi Vc;
il supporto di un provider di connessione per garantire la qualità
best-in-class delle comunicazioni; un'infrastruttura in grado
di connettersi senza problemi a qualsiasi altro standard di
settore
 
Oltre ai servizi di videocomunicazione tradizionali, Regus sta
anche lavorando all'implementazione di studi di telepresenza ad
accesso pubblico in collaborazione con Cable & Wireless utilizzando
attrezzature Polycom Rpx. La telepresenza permette agli utenti di
sperimentare in maniera del tutto realistica e in alta definizione
la presenza dei colleghi, dando a tutti la sensazione di essere
personalmente presenti nella medesima sala riunioni. A seguito
dell'inaugurazione del primo studio a Londra in Berkeley Square
nel mese di febbraio apriranno altre 12 nuove sedi in tutto il
mondo.