Vodafone, 7 miliardi per portare a casa Ono

Le trattative fra la telco britannica e la cable company si sono infittite. Ma gli spagnoli non sarebbero disposti a trattare sul prezzo

Pubblicato il 10 Feb 2014

vodafone-village-140207103325

Dopo le indiscrezioni di qualche giorno fa sull’interessamento di Vodafone per l’operatore spagnolo del cavo Ono, arrivano oggi dall’agenzia di stampa Bloomberg nuove speculazioni sulle trattative tra le due società: Vodafone avrebbe contattato i principali azionisti di Ono, a Madrid, per parlare di un eventuale acquisto. L’offerta della telco britannica dovrà essere intorno ai 7-8 miliardi di euro per poter ottenere l’approvazione del cda degli spagnoli, secondo le fonti sentite da Bloomberg.

Ono è uno dei pochi grandi operatori del cavo europei ancora indipendente; nello stesso settore Vodafone ha di recente comprato Kabel Deutschland e Liberty Global ha acquisito l’anno scorso Virgin Media. Né Vodafone Ono hanno per ora confermato le indiscrezioni ma le trattative sarebbero avviate, perché Bloomberg ritiene che un accordo potrebbe arrivare nel giro di qualche settimana.

In questi giorni i consiglieri di Ono si stanno riunendo per un’altra questione: devono decidere quali banche assumere come consulenti per l’Ipo, prevista per aprile. I maggiori azionisti di Ono includono Thomas H. Lee Partners, Providence Equity Partners, Quadrangle Capital Partners e CCMP Capital Advisors, che insieme possiedono il 54% di Ono. Gli azionisti stavano programmando un’Ipo per aprile, ma ora potrebbero considerare una vendita diretta, dal momento che anche la statunitense Liberty Global ha espresso interesse nelle scorse settimane, riferisce l’agenzia di stampa Reuters, secondo cui quella di Vodafone sarebbe la seconda offerta, dopo che la prima è stata respinta.

L’estesa rete in fibra di Ono, che copre circa 7 milioni di abitazioni, rappresenta un asset molto attraente per Vodafone, che mira ad espandersi sempre più nel business dei servizi dati, l’unico al momento capace di garantire alti margini. Il secondo maggiore operatore mobile mondiale ha riportato la scorsa settimana un calo generalizzato delle revenues e la Spagna è uno dei mercati più deboli, ma il business dati è in crescita. Ono ha acquisito 9.000 clienti Internet e 183.000 abbonati mobili nel quarto trimestre, vendendo “pacchetti” che comprendono Tv, Internet e telefonia, ed è su questo tipo di offerta che punta Vodafone, nota Bloomberg, secondo cui l’eventuale acquisizione di Ono rientrebbere nella strategia della telco di allargarsi in servizi come Tv e Internet ultra-veloce su tutto il territorio europeo.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati