Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

MOBILE

Vodafone affila le armi contro Iliad: in cantiere un “brand” low cost

Dopo Tim con Kena anche la telco capitanata da Bisio starebbe lavorando al lancio di un’offerta super-conveniente attraverso un marchio dedicato. L’obiettivo sarebbe debuttare sul mercato a settembre

30 Mag 2017

An.F.

Vodafone potrebbe presto lanciare il proprio brand low cost anti-Iliad. Dopo Telecom Italia, che a fine marzo scorso ha ufficializzato il nuovo marchio Kena, proponendo offerte da 3,99 euro al mese per chiamare e navigare, anche la telco inglese potrebbe accelerare sulla segmentazione delle offerte, con un focus sulla fascia bassa del prezzo per contrastare l’arrivo di Xavier Niel in Italia. Lo riporta Milano-Finanza che parla di un percorso già avviato per lanciare eventualmente un operatore mobile virtuale nei prossimi mesi, forse già a settembre.

Vodafone ha costituito l’8 marzo Vei srl, comunicandolo come da prassi ai suoi competitor e spiegando di essere “titolare di un’autorizzazione generale per l’attività di operatore full mvno a seguito di dichiarazione di inizio attività avanzata il 30 gennaio 2017”. La nuova società sarebbe il veicolo del nuovo brand e, riporta MF, si è impegnata a “fornire dal 3 settembre 2017 la prestazione di portabilità del numero mobile”.

La roadmap del possibile lancio del marchio low cost ha previsto un tavolo tecnico, che il 20 marzo scorso ha delineato i passi successivi. Tra questi, riporta il quotidiano, rientrano la configurazione dei sistemi entro fine giugno e l’apertura di rete nonché i test di collaudo e con gli Olo nel corso dell’estate. La partenza sarebbe prevista per il 3 settembre. “Nessuna decisione è stata presa, stiamo valutando le opzioni”, precisa Vodafone. L’opzione di un nuovo marchio e l’esistenza di una roadmap dettagliata, fa notare Milano-Finanza, fanno apparire il brand low cost più di un semplice uno scenario di mercato.

Articolo 1 di 5