Vodafone e Wind pronte a comprare la pay Tv greca Forthnet - CorCom

STRATEGIE

Vodafone e Wind pronte a comprare la pay Tv greca Forthnet

Sul piatto un’offerta di cira 200 milioni di euro per rilevare le azioni che ancora non possiedono dell’operatore greco: in vista un importante vantaggio sulla concorrente Ote

17 Lug 2014

Patrizia Licata

Il fornitore greco di servizi broadband e di pay-Tv Forthnet ha reso noto di aver ricevuto un’offerta congiunta di acquisizione da parte di Vodafone e del suo partner commerciale in Grecia Wind.

Vodafone e Wind, che già possiedono circa il 39% di Forthnet, hanno presentato un’offerta non vincolante per le restanti azioni, mettendo sul piatto indicativamente tra 1,70 e 1,90 euro per share, secondo le informazioni fornite dalla stessa Forthnet all’ente regolatore di Borsa in Grecia.

Vittima della feroce concorrenza sul sofferente mercato greco delle telecomunicazioni (che risente delle misure dell’austerity ed è in contrazione), Forthnet ha riportato perdite nette negli ultimi nove anni, come mostrano i dati di Thomson Reuters Eikon.

L’acquisizione di questo player però, che resta il numero uno degli operatori della pay-Tv in Grecia, potrebbe dare a Vodafone un vantaggio nella competizione con il principale rivale Ote, divisione greca della tedesca Deutsche Telekom. Il principale asset di Forthnet è Nova, la sua Tv per abbonati, che aiuterebbe l’eventuale compratore ad accrescere il proprio share di mercato e a far salire le entrate generate per ogni singolo cliente.

Anche Ote lo scorso mese ha proposto un’offerta non vincolante del valore massimo di 300 milioni di euro per comprare Nova ma Forthnet ha fatto sapere in questi giorni che non ci sono “sviluppi significativi” riguardo all’offerta di Ote.

La proposta di Vodafone e Wind valuta Forthnet tra 187 e 209 milioni di euro, secondo Thomson Reuters. Il maggiore azionista di Forthnet è attualmente la Emirates International Telecommunications, che ha una quota del 44%. Sempre per contrastare il dominio di mercato di Ote in Grecia, Vodafone nel 2012 provò, senza riuscirvi, a fondersi con Wind Hellas, terzo maggiore operatore del Paese. Ora le due aziende sono legate da un accordo di network sharing.