MERCATO

Vodafone Germany pronta a eliminare 600 posti di lavoro

Concorrenza, norme severe e costi per l’aggiornamento delle reti pesano sui conti di Vodafone Germany che punta a un piano risparmi da 100 milioni di euro l’anno

30 Gen 2014

Patrizia Licata

vodafone-130617170125

Vodafone si prepara a dare una sforbiciata al suo personale in Germania: secondo l’agenzia di stampa Reuters, la filiale tedesca del colosso telecom britannico ha intenzione di tagliare circa 600 posti di lavoro, pari al 5,7% del suo staff in Germania.

Un portavoce di Vodafone ha confermato che ci saranno dei tagli al personale; questi tagli, ha spiegato l’azienda, sono necessari per reagire all’intensa concorrenza sul mercato tedesco e alla flessione del fatturato, ma l’uscita dall’azienda è volontaria e nessun dipendente sarà costretto ad accettare l’offerta ad andare via.

Vodafone Germany aveva già annunciato il mese scorso un piano risparmi per 100 milioni di euro sui costi annuali e, l’anno scorso, aveva varato un programma di ristrutturazione, all’interno del quale sono già stati eliminati 500 posti di lavoro in Germania, anche col trasferimento di alcune mansioni in Romania ed India.

Come noto, la competizione sul mercato tedesco si gioca tra Vodafone e le rivali Deutsche Telekom, Telefonica Deutschland ed E-Plus (in procinto di essere acquisita da Telefonica), in una battaglia sempre più serrata per accaparrarsi clienti in un momento chiave per l’industria telefonica tedesca, quello in cui gli utenti stanno abbracciando sempre più numerosi gli smartphone e richiedono quindi piani dati, più redditizi ma che esigono forti investimenti di rete da parte delle telco. Gli operatori mobili lamentano anche un quadro normativo poco favorevole.