REGIONI

WiFi sulla costa, in Emilia-Romagna attivi 250 hotspost

Il progetto copre le principali località litoranee e punta a garantire a cittadini e turisti una connessione libera e gratuita, continua e ad alte prestazioni. Le dorsali in fibra ottica realizzate da Lepida grazie a finanziamenti della Regione e del ministero dell’Economia

Pubblicato il 04 Mar 2024

Enzo Lima

wifi2

Il progetto Costa WiFi, nato in sinergia con la strategia Data Valley Bene Comune dell’Agenda Digitale, si pone un obiettivo semplice ma ambizioso: fornire, sulle principali località litoranee di tutti i comuni della costa, la connessione WiFi libera e gratuita, continua e ad alte prestazioni.

La rete regionale WiFi a centro del progetto

La presenza della rete regionale unificata “emiliaromagnawifi wifiprivacy.it” permetterà a cittadini e turisti di connettersi automaticamente alla rete ovunque sia presente la copertura: chiunque potrà spostarsi liberamente tra una spiaggia e l’altra o muoversi dalla costa verso altri luoghi coperti dal servizio (piazze, musei, stazioni, parchi, biblioteche, luoghi dello sport, etc.) senza dover riconfigurare il proprio dispositivo, in maniera totalmente trasparente. Sono infatti già più di 11.000 i punti WiFi disponibili su tutto il territorio regionale. Il sistema offre notevoli opportunità anche agli operatori turistici e commerciali, sia per la maggiore attrattiva esercitata da spiagge dotate di connessione WiFi sia per il migliore accesso a informazioni online sulle opportunità offerte dal territorio (luoghi, eventi, ristoranti etc.).

La progettazione degli interventi viene effettuata insieme alle Amministrazioni locali, che mettono a disposizione infrastrutture di posa esistenti e puntano a integrare l’iniziativa con altre attività già pianificate sul territorio. Ad esempio, il potenziamento dell’infrastruttura di rete in fibra ottica può essere utilizzata per fornire servizi aggiuntivi come la videosorveglianza o l’installazione di sensoristica per progetti di Smart City.

Dove è attivo il servizio

A febbraio 2024 sono attive, con oltre 250 punti WiFi, le coste nord di Rimini, di Cervia e, quasi interamente, di Misano Adriatico e Bellaria Igea-Marina (con estensioni in corso di lavorazione). Sono in conclusione i lavori per Marina di Ravenna, Punta Marina, Casalborsetti, Lido Adriano, Lido di Dante, Cesenatico, Gatteo, San Mauro Pascoli, Riccione e Cattolica. Nel 2024 sono previsti inoltre interventi a Milano Marittima, Rimini Sud e parte dei lidi ferraresi. Le restanti tratte verranno concluse nel 2025. Il progetto completo prevede l’installazione di oltre 900 punti WiFi, con la copertura di più di 85 Km di costa. L’intero programma è visibile sul sito dell’Agenda Digitale dell’Emilia-Romagna.

Il ruolo di Lepida

Le dorsali in fibra ottica sono realizzate da Lepida grazie a finanziamenti della Regione e del Mef. Gli Access Point sono in gran parte forniti e installati da Infratel, come previsto dal Progetto “Piazza WiFi Italia”. La realizzazione è resa possibile grazie alle sinergie con i Comuni interessati e alle continue operazioni compiute da Lepida sulla propria rete di dorsale per aumentarne la capacità e supportare volumi crescenti di traffico.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5