Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Wind, Moody’s taglia il rating. L’outlook resta stabile

Il livello scende da Ba3 a B1. Pesano il contesto macro-economico e le nuove tariffe di terminazione mobile appena approvate da Agcom

13 Dic 2011

L'agenzia Moody's ha tagliato di un livello – da Ba3 a B1 –
il rating di Wind Telecomunicazioni, lasciando stabile
l'outlook. "La decisione – spiega l'agenzia in una
nota – riflette le previsioni di pressioni su ricavi ed Ebitda di
Wind per via del peggioramento dell'ambiente macro-economico e
di misure normative più rigide per il settore Tlc in Italia, fra
cui l'annuncio di un taglio in tempi più brevi delle tariffe
di terminazione mobile"

Per Moody's Wind probabilmente sarà costretta ad accentuare
gli interventi di taglio dei costi. L'agenzia ricorda come nel
2012 e nel 2013 scadranno pagamenti per 250 milioni di debiti, che
potrebbero ridurre la situazione di liquidità della compagnia,
attualmente giudicata "adeguata".