WindTre, Maurizio Sedita: “Condividere le competenze per coprire ambiti inesplorati” - CorCom

TELCO4ITALY

WindTre, Maurizio Sedita: “Condividere le competenze per coprire ambiti inesplorati”

Il BU Business & Consumer Sales Director: “Il mix di infrastrutture e servizi innovativi chiave di volta per il futuro, ma solo la collaborazione aiuta a raggiungere risultati di successo”. E con l’ecosistema di partner, attivati progetti di innovazione negli ambiti B2C, B2B e B2G

14 Dic 2021

Veronica Balocco

La leva delle infrastrutture in mix con quella del cloud e quindi dei servizi innovativi rappresenta  davvero la chiave di volta verso la piena digital transformation del Paese? Secondo Maurizio Sedita, BU Business & Consumer Sales Director di WindTre, la risposta è sì. “L’asset delle infrastrutture, nonostante i dati critici di contesto esposti da Andrea Rangone, è determinante per digital transformation del Sistema Paese – fa notare -: ormai è evidente che le infrastrutture di rete e tutte le applicazioni, convergendo sempre più nel paradigma del cloud, contribuiscano in modo cruciale alla crescita di competitività. In questo quadro, noi di WindTre ci vediamo in un ruolo in continua evoluzione. Partendo dagli investimenti su 5G e digital skills, ci stiamo evolvendo da classico provider ad abilitatore di nuovi servizi e orchestratore di un ecosistema di partnership sempre più ricco”.

Ma l’approccio in termini di ecosistema non si esaurisce ai soli contesti più tradizionali. “Vogliamo giocare un ruolo da protagonisti in tutti e tre gli ambiti: B2C, B2B, B2G -prosegue Sedita -. In questo quadro, condividere le competenze con altri partner ci permette di coprire ambiti anche inesplorati”, lavorando seguendo la luce faro di quella human network builder capace di abilitare le possibilità di scambio fra gli attori in gioco. “Quindi sì, concludendo lo confermo – puntualizza il rappresentante di WindTre -: il mix di infrastrutture e servizi innovativi è davvero la chiave di volta per il futuro”.

Una rete di collaborazioni a 360 gradi

Ma quali sono, più nel dettaglio, gli ambiti in cui si stanno rafforzando le collaborazioni di WindTre, data la centralità del ruolo dei partner nel processo di digitalizzazione industriale e sociale fondato, come si è compreso, su capillarità e competenze? “Dal canto nostro stiamo applicando sistematicamente i modelli di collaborazione in tutti e tre gli ambiti citati – chiarisce Sedita -. Ad esempio, nel mondo Consumer è in atto una partnership con Acea Energia, finalizzata a portare ai clienti una semplificazione importante nella gestione di luce e gas. Ne è scaturita la nascita del brand WindTre luce & gas, fondato su una collaborazione diversa dal solito, con il compito di facilitare la vita al cliente”.

Un altro esempio di collaborazione riguarda le scuole, per le quali è stato lanciato un servizio che “mette insieme reti ad alta velocità con la didattica integrata – spiega Sedita – per connettere spazi e gestire al meglio la comunicazione fra docente e alunno”. Infine, attività anche sugli Analytics in ambito B2B: “Con Accenture – conclude il rappresentante di WindTre – stiamo proponendo soluzioni che aiutano il retail a gestire, ad esempio, il dimensionamento dei negozi, o che supportano il turismo gestendo i flussi aeroportuali e i Comuni gestendo il traffico. Ma in tutto questo non scordiamo l’importanza della cybersecurity. Data la crucialità della protezione dei dati nel cloud, con la nostra rete di partner stiamo lavorando a fondo anche su questo aspetto”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5