Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LE NOVITA'

Accenture lancia la sfida al cybercrime: focus sulla security intelligence

Presentate al Mobile World Congress di Barcellona, le soluzioni “iDefense IntelGraph” e “Cybersecurity Engine” permettono alle aziende di rendere più efficaci le attività di protezione contro le minacce di nuova generazione

28 Feb 2018

Annalisa Casali

I volumi di dati prodotti in azienda crescono a ritmi esponenziali e si diffondono oltre i confini del datacenter e del perimetro – nel cloud, nei dispositivi IoT e nei device mobile usati dai dipendenti. Parallelamente, crescono le minacce alla sicurezza delle infrastrutture IT e all’integrità dei dati, sempre più sofisticate. I costi dell’interruzione di un servizio o i danni all’immagine di un’azienda oggetto di un attacco possono mettere in forse la sopravvivenza stessa dell’organizzazione. Riuscire a tenere il passo con i criminali del Web non è facile e diventa cruciale poter contare su funzionalità e servizi di security intelligence più efficienti ed evoluti.

Ne sa qualcosa Accenture, che al Mobile World Congress presenta due soluzioni innovative che permettono alle aziende rendere più efficaci le attività di protezione contro le minacce di nuova generazione. Entrambe fanno parte dell’offerta di soluzioni e servizi di protezione avanzata e security intelligence iDefense. IntelGraph è un database grafico che fonde le tecnologie di machine intelligence di nuova generazione con l’esperienza “sul campo” degli esperti di prevenzione di iDefense (oltre un centinaio quelli del suo network) per aiutare le aziende ad anticipare, prevenire e mitigare gli attacchi cyber. iDefence IntelGraph compie analisi di contesto e correla con rapidità gli elementi di una minaccia – attori, tipologia di malware, obiettivi, vulnerabilità… – generando gli allarmi del caso e suggerendo le opportune contromisure da approntare.

Gli utenti avranno a disposizione una visualizzazione chiara, sotto forma di un report grafico intuitivo, delle connessioni e delle relazioni che intercorrono tra gli attori dell’universo del cybercrime, gli strumenti che utilizzano e le vulnerabilità che sfruttano per penetrare i sistemi.

In mostra in fiera anche l’Accenture Cybersecurity Engine (ACE), che fornisce una serie di soluzioni preconfigurate disponibili in cloud oltre a diversi strumenti di protezione integrati, sviluppati per rispondere in modo efficace alle esigenze dei team di sicurezza. ACE migliora la loro produttività, garantendo tempi di implementazione e risposta più rapidi. Le aziende potranno connettere direttamente il proprio Security Operation Center (SOC) ad ACE. Così facendo, avranno a disposizione una consolle che visualizza chiaramente tutti i parametri chiave delle attività di difesa cyber oltre a garantirsi una visibilità completa sui dati che risiedono nelle diverse piattaforme in uso.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5