Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

CRIPTOVALUTE

Bitcoin sotto attacco degli hacker, rubati 40 milioni di dollari

Maxi intrusione a Binance una delle più grandi piattaforme di trading al mondo. La società ha disposto il rimborso dei clienti e il blocco per una settimana di prelievi e depositi. Gravi contraccolpi per la moneta virtuale che ha perso fino al 4,2% del valore

08 Mag 2019

D. A.

Un furto da oltre 40 milioni di dollari in Bitcoin. Ecco il bottino messo a segno da un gruppo di hacker che ha attaccato, con successo, Binance, una delle principali piattaforme di scambio della crittovaluta al mondo. È stata la stessa società a comunicarlo, aggiungendo un nuovo caso alla lunga lista di violazioni ai danni dei possessori di Bitcoin avvenute negli ultimi anni.

Le settemila unità sottratte sono state prelevate dagli hacher sfruttando diverse tecniche, dal phishing ai virus, stando a quanto dichiarato dal Ceo di Binance Zhao Changpeng, che in un post ha rassicurato i clienti garantendo che la compagnia utilizzerà i propri asset per rifondere le perdite subite. Zhao ha anche precisato che altri trader di crittovalute, inclusa Coinbase, hanno bloccato i depositi da indirizzi collegati all’attacco. Binance ha infine annunciato che depositi e prelievi sulla piattaforma saranno sospesi fino a quando il gruppo avrà ultimato i controlli sui sistemi di sicurezza, il che impiegherà circa una settimana.

Ciò non è bastato a frenare la contrazione del prezzo dei Bitcoin, che all’uscita della notizia ha perso nei mercati asiatici il 4,2% del suo valore, rafforzatosi ulteriormente nell’ultima settimana del 9% dopo un periodo di decisa ripresa. L’anno scorso, sottolinea Reuters citando un rapporto della società di cyber security Cipthertrace, sono stati rubati circa 950 milioni di dollari in crittovalute, in crescita del 260% rispetto al 2017.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4