Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'INIZIATIVA

Cyber risk, ecco il nuovo corso di laurea firmato Bocconi-Polimi

Obiettivo la formazione di esperti nel campo della cybersecurity, in grado di intercettare i rischi e prevenirne l’impatto su organizzazioni pubbliche e private. Borse di studio finanziate da Ntt Data

06 Ago 2019

L. O.

Cyber Risk Manager e Data Protection and Security Manager. Sono questi i due profili principali che punta a formare il nuovo corso di laurea magistrale in Cyber Risk Strategy and Governance, che l’Università Bocconi e il Politecnico di Milano inaugurano per l’anno accademico 2019-2020. Partecipa al progetto Ntt Data finanziando alcune borse di studio per gli studenti più meritevoli.

Obiettivo del corso la preparazione di una nuova categoria di esperti nel campo della cybersecurity, in grado “di intercettare tempestivamente i rischi – fa sapere Ntt Data – e prevenirne l’impatto sulle organizzazioni pubbliche e private, cogliendo con efficienza le opportunità di lavoro emergenti”.

Si tratta di un corso biennale, svolto in inglese e altamente interdisciplinare, che unisce nozioni tecniche informatiche e metodi analitici con scienze sociali come management, economia, diritto, etica e soft skill. La prima parte sarà composta da circa 40 candidati con background multidisciplinari come informatica, ingegneria, management o economia, per prepararli ad entrare nel mercato del lavoro in aziende, istituzioni finanziarie, società di consulenza ed altre organizzazioni in settori pubblici e privati.

In particolare il Cyber Risk Manager si occupa di gestire il rischio informatico a livello organizzativo con l’obiettivo di governarlo progettando e implementando strategie ad hoc. Quello del Data Protection and Security Manager, richiesto dalle normative sulla protezione dei dati in tutto il mondo, si occupa di protezione dei dati, gestione della privacy e conformità per gestire questa tipologia di rischio in particolare.

“La carenza di professionalità qualificate nell’ambito della cyber security è un problema che accomuna l’Italia al resto del mondo – dice Dolman Aradori, Vp Security in Ntt Data -. L’iniziativa ben si sposa con la nostra storia caratterizzata dalla capacità di coniugare competenze tecniche con un approccio manageriale alla problematica, il tutto con uno sguardo internazionale ed una visione completa dei fenomeni che la compongono”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5