Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL CASO

Cybersecurity, attacco ransomware a 23 città del Texas

Un’aggressione “coordinata” paralizza le amministrazioni pubbliche. Ignoto l’hacker. Danni ingenti ma non ancora quantificati. Massimo stato di allerta

20 Ago 2019

L. O.

E’ allarme cybersecurity in Texas dove 23 città “minori” sono state colpite da un attacco ransomware coordinato. Lo ha rivelato il Department of Information Resources secondo cui le aggressioni sono iniziate venerdì mattina e hanno coinvolto “piccole amministrazioni pubbliche” la cui localizzazione viene mantenuta segreta per motivi di sicurezza. I danni sono “ingenti”, ma non ancora quantificati. Secondo gli esperti di sicurezza l’autore degli “attentati” è unico anche se tuttora ignoto: “Per ora tutto il nostro impegno è concentrato sul recupero delle funzionalità e il contenimento dei danni”.

Si tratta dell’ennesima aggressione perpetrata negli ultimi mesi a apparati statali e locali a New York, Louisiana, Maryland e Florida, che hanno comportato la perdita di ingenti somme: sia per i pagamenti del riscatto sia per le riparazioni.

Si tratta sempre dello stesso il tipo di attacco: il ransomware, software dannoso spesso distribuito via e-mail, che blocca i sistemi di un’organizzazione. In molti casi il ransomware danneggia l’hardware del computer e le macchine collegate e porta a un black out dei sistemi operativi di un’amministrazione.

Oltre allo schieramento di forza in campo statali e agenzie locali si stanno impiegando esperti privati di sicurezza informatica nelle aree colpite per valutare i danni e aiutare a riportare online i sistemi.

Il governatore del Texas Greg Abbott ha ordinato una “Level 2 Escalated Response”, un protocollo stabilito dal Dipartimento di gestione delle emergenze da adottare in caso di attacchi di entità medio-alta (il level 1 viene utilizzato in casi di “emergenza nazionale”).

Il Texas è assistito da numerose agenzie federali e statali, tra cui la Fema, il Department of Homeland Security, la A&M’s Information Technology and Electronic Crime Unit del Texas, il Military Department dello Stato che include anche alcuni componenti della National Guard.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

C
cybersecurity
R
Ransomware
T
texas

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link