Cybersecurity in cima alle agende dei board: è tra le keyword più utilizzate nel 2021 - CorCom

L’ANALISI

Cybersecurity in cima alle agende dei board: è tra le keyword più utilizzate nel 2021

Lo studio di GobalData: il termine “sicurezza informatica” è sempre più presente nelle trimestrali e nei bilanci. Rinaldo Pereira: “Le imprese ora discutono molto di più delle minacce nei confronti di cloud e big data”

27 Ago 2021

A. S.

Il termine cybersecurity è sempre più utilizzato nei documenti aziendali, e un’impennata consistente si è registrata nel primo semestre 2021, a testimonianza di come, con la corsa alla digitalizzazione e con l’aumento delle minacce e dei cyberattacchi, il tema della sicurezza informatica sia sempre più in cima alle preoccupazioni dei board. E’ quanto emerge da un recente studio di GlobalData, secondo cui nelle trimestrali e nei bilanci delle società globali la l’utilizzo di questo termine è cresciuto del 33% nel primo semestre 2021 rispetto al periodo corrispondente dell’anno precedente.

“Il boom digitale del 2020 ha fatto parlare tutti di cybersecurity – commenta Rinaldo Pereira, Business fundamentals analyst di GlobalData – Le aziende ora discutono molto più regolarmente di temi tecnologici come cloud e big data, e anche accordi e fusioni e acquisizioni in questo settore sono spesso sul tavolo”.

A dimostrazione di questo fatto, secondo il report “M&A in Tech, Media & Telecoms (TMT)” di GlobalData, la cybersecurity è stato uno dei temi che hanno guidato le scelte di merger and acquisitions del settore nella prima metà del 2021.

“Quello del digitale è un cambiamento destinato a durare, che ha impattato il mondo delle aziende e quello dei consumatori – prosegue Pereira – accompagnato da un’incidenza sempre più alta delle violazioni informatiche che hanno riguardato il mondo dei dati. Per questo sono sempre più presenti nelle trimestrali espressioni come ‘sicurezza dei dati’, ‘sicurezza del cloud’ e ‘sicurezza della rete’. È probabile che l’annuncio della Banca mondiale dell’agosto 2021 di un Fondo globale per la sicurezza informatica, in un momento in cui si registrano attacchi informatici sempre più complessi, stimolerà ancora di più le discussioni su questi argomenti”.

“Tra le keyword più utilizzate nel 2021 nei bilanci aziendali nel campo della cybersecurity – conclude Pereira – ci sono ‘malware’, ‘ransomware’ e ‘breach’, con le aziende impegnate a rafforzare i propri investimenti in servizi di sicurezza informatica per evitare attacchi futuri. Un trend che è accompagnato, e questo è un segnale positivo, da un aumento degli annunci di lavoro collegati a competenze di cybersecurity nel primo e nel secondo trimestre 2021”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4