Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

SOCIAL NETWORK

Acsi: Google+ piace più di Facebook

Nell’American Customer Satisfaction Index il social network di Google supera la creatura di Mark Zuckerberg in termini di soddisfazione degli utenti. Colpa della timeline e della pubblicità troppo invasiva

18 Lug 2012

F.Me.

Utenti di Google+ più soddisfatti di quelli Facebook. Ad affermarlo è una ricerca dell’American Customer Satisfaction Index (Acsi)che ha misurato il feedback degli iscritti ad entrambe le piattaforme soprattutto in termini di experience e penetrazione del mercato. Se nel secondo punto – penetrazione del mercato – la creatura di Mark Zuckerberg non teme rivali, sul primo – soddisfazione degli utenti – il social network targato Google incassa un punteggio più alto, soprattutto per quello che riguarda la pubblicità – considetata troppo “invasiva” su Fb – la gestione della privacy e l’esperienza mobile (grazie alla convergenza con Android, altro prodotto di casa Mountain View).

Secondo i parametri di valutazione dell’Acsi, Google + ha ottenuto un punteggio di 78/100 mentre Facebook si assesta a 61/100 con un calo di ben 8 punti percentuali rispetto all’ultima rilevazione. Non si tratta tanto di una conquista della piattaforma di Google quanto di un crollo di popolarità e di apprezzamento dei Facebook, visto che il suo punteggio è stato superato anche da altri social network di portata minore come LinkedIn e Twitter. Per Facebook il calo della soddisfazione può essere dovuto all’introduzione della timeline, innovazione sgradita per parecchi utenti così come alla diversa popolarità delle due piattaforme: Google+ è più gradito agli utenti proprio perché, essendo meno frequentato, è meno bersagliato dalle pubblicità e dai giochi che invece imperversano su Facebook.

Nonostante il calo della customer satisfaction, gli utenti di Fb restano quelli più fedeli e continuano ad utilizzarlo massiciamente.