Alcatel-Lucent, ricavi in crescita: "Pronti per la fusione con Nokia" - CorCom

LA TRIMESTRALE

Alcatel-Lucent, ricavi in crescita: “Pronti per la fusione con Nokia”

Nel primo trimestre fatturato a 3,235 miliardi contro i 2,963 dell’anno prima. Stabile a 72 milioni la perdita netta. Il ceo Combes: “Andiamo avanti con successo in vista del deal”

07 Mag 2015

F.Me.

Salgono i ricavi di Alcatel-Lucent nel primo trimestre. La società ha registrato un fatturato a quota 3.235 milioni di euro dai 2.963 milioni di euro dell’anno prima. Il risultato operativo rettificato è pari a 82 milioni di euro nel trimestre, in crescita dai precedenti 33 milioni di euro mentre la perdita netta si è fermata fermata a 72 milioni contro i 73 di un anno prima. Per il ceo Michel Combes i risultati aprono la strada per il raggiungimento degli obiettivi previsti anche in vista della fusione Nokia: “Andiamo avanti con successo”, ha commentato il manager.

Lo shift plan ha consentito di risparmiare 950 milioni di euro sui costi fissi e, in questo contesto, Alu ha annunciato di voler mantenere gli obiettivi di cash flow. Il free cash flow è stato negativo per 332 milioni di euro nel primo trimestre, ma in miglioramento rispetto ai precedenti di 66 milioni.

Il 15 aprile Nokia ha annunciato l’acquisizione con Alcatel-Lucent. Per l’acquisizione Nokia riconosce un valore di 15,6 miliardi di euro. La fusione, che avverrà tramite un’offerta pubblica di acquisto e scambio nel 2016, creerà il secondo gruppo mondiale di reti di telefonia mobile (il maggior business di Nokia da quando ha venduto il settore smartphone a Microsoft) dopo la svedese Ericsson.

L’accordo prevede la cessione agli azionisti di Alcatel-Lucent di 0,55 azioni della nuova compagnia, per ognuno dei loro titoli. L’azionariato sarà composto per due terzi dall’attuale azionariato Nokia e per un terzo da quello di Alcatel-Lucent. La nuova compagnia userà il nome di Nokia, il quartier generale della corporate avrà base in Finlandia e sarà diretta dall’attuale management di Nokia.

Nel nuovo organigramma, il presidente sarà Risto Siilasmaa mentre Rajeev Suri sarà l’amministratore delegato. Il nuovo board sarà composto da 9 membri, di cui tre espressione francese e dei quali uno sarà il vice presidente. Sulla base dei risultati 2014, il nuovo colosso mondiale presenta un giro d’affari di 25,9 miliardi di euro, con un margine operativo di 10 miliardi e un utile betti di 1,13 miliardi (Nokia ha generato profitti per 1,17 miliardi mentre Alcatel-Lucent ha chiuso in rosso per 34 milioni).