Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'OPERAZIONE

Amazon pronta a entrare nella telefonia col marchio Boost Mobile

Il colosso di Jeff Bezos ha messo gli occhi sul servizio di proprietà di Sprint che sarà venduto come condizione per il merger con T-Mobile. L’operatore ha 8 milioni di clienti stimati e il deal potrebbe includere spettro wireless per un valore di 4,5 miliardi di dollari

31 Mag 2019

Patrizia Licata

giornalista

Amazon sarebbe pronta a allargare le proprie attività alla telefonia mobile: secondo quanto riporta Reuters, il colosso tecnologico guidato da Jeff Bezos è interessato a comprare il servizio di telefonia cellulare prepagato Boost Mobile, uno dei marchi prepaid di proprietà di Sprint.

Il carrier sta completando la fusione con T-Mobile Us e le due partner si sono impegnate a vendere Boost come parte delle condizioni imposte dall’antitrust americano per ridurre il market share combinato nel settore della telefonia mobile prepagata. Amazon è interessata anche allo spettro wireless che potrebbe essere venduto dai due operatori telefonici come parte delle condizioni per completare il merger.

Sprint non comunica i dati sugli utenti di Boost, ma secondo gli analisti di Cowen il servizio ha tra i 7 e gli 8 milioni di clienti e la transazione varrebbe 4,5 miliardi di dollari se include anche lo spettro wireless. Boost da sola è valutata 3 miliardi.

Amazon si è già costruita un’esperienza nelle chiamate telefoniche con il prodotto Echo Connect per la smart home, che usa il servizio telefonico domestico dell’utente per consentire all’altoparlante intelligente e alla sua assistente virtuale Alexa di avviare le chiamate.

L’acquisto di Boost sarebbe nel mirino di Amazon anche perché l’accordo includerebbe la possibilità di usare la nuova rete mobile di T-Mobile (la nuova azienda che scaturirà dalla fusione di Sprint con T-Mobile Us) per almeno sei anni, secondo le fonti di Reuters.

La strategia di Amazon è in generale quella di esplorare nuove attività al di là del commercio elettronico. L’avventura nel cloud si è già rivelata un business di successo: il gruppo di Jeff Bezos è il player dominante del settore.

Amazon si è anche allargata all’offerta di serie Tv con Amazon Prime Video. Questo mese l’azienda di Jeff Bezos ha guidato un round di finanziamento da 575 milioni di dollari in Deliveroo. Amazon segue con attenzione anche il settore della guida driverless e delle tecnologie di automazione applicate all’e-commerce.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
amazon

Articolo 1 di 5