Amazon, sfida ai supermercati di Londra: 20 chili di spesa a casa in un'ora - CorCom

E-COMMERCE

Amazon, sfida ai supermercati di Londra: 20 chili di spesa a casa in un’ora

Gli iscritti al servizio Prime, con 3 sterline in più, potranno farsi recapitare cibi e bevande in 60 minuti. Questo segmento di e-commerce nel Regno Unito raggiungerà i 17 milioni di sterline nel 2020

16 Nov 2015

Andrea Frollà

Guerra a suon di spedizioni della spesa per le strade di Londra. Amazon ha infatti lanciato la sfida ai supermercati londinesi lanciando Pantry, un supermercato online in cui gli iscritti possono ordinare la spesa sul web e riceverla a casa entro 60 minuti dall’ordine.

Amazon, che finora non ha mai avuto a che fare con la vendita di prodotti deperibili come il cibo, prova dunque il grande salto nel food&beverage purtando su un nuovo modello di business. Per ricevere fino a 20 kg di prodotti a casa l’utente deve essere già iscritto al piano annuale Amazon Prime da 79 sterline e deve pagare anche un gettone da 2,99 sterline per il primo pacco. Per gli altri pacchi aggiuntivi il costo scende a 0,99 sterline ciascuno, oltre ovviamente al costo effettivo dei prodotti scelti.

Il business complessivo della spesa online nel Regno Unito, secondo una previsione del gruppo di ricerca sull’industria alimentare IGD, è destinato a raddoppiare in 5 anni, raggiungendo nel 2020 i 17,2 milioni di sterline. Pantry è già presente negli Stati Uniti, in Germania e in Giappone. I big inglesi della grande distribuzione organizzata come Tesco, WalMart’s Asda, Sainsbury’s e Morrisons sono dunque avvisati.