Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL RECORD

Amazon “stellare”, il titolo sfonda i mille miliardi

Il titolo continua a macinare record a Wall Street e raggiunge il “numero magico” già raggiunto da Apple.

05 Set 2018

F. Me

Amazon record tocca i 1.000 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato, con i titoli che sono volati a 2.050,27 dollari per poi ripiegare. Il colosso di Bezos entra così nel super esclusivo club dei 1.000 miliardi, di cui fa parte solo Apple.

Apple ha toccato il recordo qualche settimana fa ed è stata la prima società americana quotata a raggiungere una simile vetta.

La corsa di Amazon è stata più repentina. Apple aveva superato i 900 miliardi di dollari 8 mesi prima di Amazon, che aveva raggiunto il traguardo a luglio sull’onda dell’entusiasmo degli investitori per l’Amazon Prime Day. Le azioni dell’azienda guidata da Jeff Bezos sono cresciute del 109% negli ultimi 12 mesi. Solo nel 2018 hanno guadagnato il 70%.

Una azione Amazon alla chiusura di martedì vale 2.039,51 dollari, in crescita dell’1,33%, per una capitalizzazione da quasi 995 miliardi di dollari – dopo aver toccato i mille, c’è stata una lieve discesa. Una azione Apple vale invece 228,36 dollari, in rialzo dello 0,32%, e la capitalizzazione è oggi pari a 1.103 miliardi di dollari.

l titolo ha beneficiato anche del riposizionamento della società che si è spinta su altri business oltre l’e-commerce. Secondo il New York Times, Amazon sta sfidando Google e Facebook nella pubblicità online: la voce che nei conti è indicata come “altro” e include soprattutto le vendite da pubblicità, ha registrato ricavi in rialzo del 130% circa a 2,2 miliardi di dollari. Briciole al confronto di quanto macinato da Google e Facebook ma, secondo il Nyt, questa voce potrebbe spingere ancora di più le revenues.

Amazon ha un vantaggio rispetto ai competitor: la mole di dati e analisi di cui dispone sui comportamenti d’acquisto dei consumatori aiuta a piazzare al meglio la  pubblicità: in questo modo lo spot è vista più come un suggerimento che come un’intrusione.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
amazon
A
apple

Articolo 1 di 5