Anpr, "modello" Milano per accelerare le pratiche di mutuo - CorCom

DIGITAL TRANSFORMATION

Anpr, “modello” Milano per accelerare le pratiche di mutuo

Collaborazione fra il Comune e Intesa Sanpaolo per la semplificazione delle richieste di certificati anagrafici. L’assessora Roberta Cocco: “Il cittadino non è più costretto a fare da tramite”. Si punta a esportare il sistema in altre municipalità

06 Nov 2020

L. O.

Più semplice a Milano la richiesta di mutuo. Comune e Intesa Sanpaolo stringono un patto per semplificazione e innovazione dei processi. Partita come sperimentazione durante l’estate, con il coinvolgimento iniziale di due filiali pilota in centro città, la collaborazione – presentata al Salone dei Pagamenti – permette a Intesa Sanpaolo di collegarsi all’Anpr – l’Anagrafe nazionale della popolazione residente – e acquisire direttamente la documentazione necessaria per le pratiche di mutuo (certificato di stato di famiglia, matrimonio, residenza e verifica codice fiscale), evitando così spostamenti e richieste del cittadino.

“Semplificare la burocrazia non è solo possibile ma doveroso – dice l’assessora alla Trasformazione digitale e Servizi Civici Roberta Cocco – e questa collaborazione ne è la prova tangibile perché, grazie a una piccola ma significativa innovazione, consente molteplici benefici. Il cittadino non fa da tramite tra la Pubblica Amministrazione e la Banca, ma i due sistemi dialogano riducendo tempi di attesa e di lavorazione pratiche ed eliminando spostamenti inutili, specialmente in un periodo delicato come questo”.

Un modello replicabile

WHITEPAPER
Come è cambiato in Italia il quadro normativo dei pagamenti digitali verso la PA?

Dopo una sperimentazione per testare il servizio, “possiamo affermare – dice Cocco – che il sistema è rodato e funziona per tutti, Comune, Banca e cittadini. Il nostro percorso di trasformazione deve proseguire in questa direzione, mettendo al centro innovazione e semplificazione e per questo ci auguriamo di replicare questa collaborazione con altri istituti”.

“Abbiamo condiviso con il Comune di Milano un progetto pilota per semplificare e velocizzare alcune pratiche burocratiche, ma necessarie per chi deve richiedere il mutuo e, in breve tempo, abbiamo abilitato tutte le filiali della Direzione Milano e Provincia – dice Gianluigi Venturini, direttore regionale Milano e Provincia di Intesa Sanpaolo -. D’ora in poi, grazie all’infrastruttura di dialogo tra banca e Comune, la raccolta di documenti oltre che più diretta e rapida, sarà anche dematerializzata a vantaggio dell’utente. Anche in questo caso Intesa Sanpaolo si conferma apripista su progetti innovativi e banca di riferimento per la comunità e il territorio. Grazie a questo progetto pilota, infatti, potremo esportare il modello ed estenderlo anche ad altri comuni”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5