Apple car, la saga continua: Hyundai-Kia smentisce (ancora) e ora spunta Renault - CorCom

AUTOMOTIVE

Apple car, la saga continua: Hyundai-Kia smentisce (ancora) e ora spunta Renault

Continua il “balletto” di voci confermate e sconfessate sullo sviluppo dell’auto a guida autonoma: la casa automobilistica sudcoreana rigetta le indiscrezioni in merito a una sua collaborazione con Cupertino e crolla in Borsa. Intanto Nissan, Mitsubishi o Samsung vengono indicati fra i possibili partner e scatta il fermento sul mercato azionario

08 Feb 2021

Veronica Balocco

Dopo le conferme e le smentite, rumor diffusi e poi ritrattati, il futuro della Apple car torna ad essere un’incognita: Hyundai Motor ha smentito oggi le indiscrezioni in merito a suoi presunti colloqui con Apple in vista di una cooperazione nello sviluppo di automobili a guida autonoma. La mossa ha spinto al ribasso i titoli di Hyundai e Kia, che oggi sono arrivati a cedere rispettivamente il 6 e 13 per cento. Allo stesso tempo, fa il botto Renault in Borsa a Parigi (+5,14% a 40,34 euro) sull’ipotesi di una sua possibile alleanza nell’ambito del progetto. Tra i nomi che si fanno sul possibile partner, oltre a quello di Kia Motors in Corea, ci sono infatti anche quelli di Nissan, Mitsubishi e Samsung Motors, tutti e tre nell’orbita di Renault, colosso automobilistico guidato da Luca De Meo.

Una storia di conferme e smentite

Secondo le indiscrezioni circolate sulla stampa sudcoreana, Hyundai e la sua controllata di Kia Motors stavano ormai negoziando la produzione di autovetture Apple presso lo stabilimento di Kia in Georgia, negli Stati Uniti.
L’ultima notizia risaliva solo a poco tempo fa, quando Hyundai aveva confermato i colloqui in fase iniziale con il big tech, facendo slittare le proprie azioni della casa automobilistica. L’annuncio di oggi, però, fa calare il sipario su settimane di divisioni interne in Hyundai Motor, dovute alla diffidenza e preoccupazione di alcuni dirigenti davanti all’ipotesi di diventare un produttore a contratto per il gigante tecnologico statunitense (una storia che ricorda quella della società di elettronica Foxconn con Apple per la creazione di dispositivi come l’iPhone).

WEBINAR
13 Dicembre 2021 - 17:00
Mariano Corso su Diversity e Inclusione nelle aziende e nelle PA
Digital Transformation
Open Innovation

“Stiamo ricevendo richieste di cooperazione per lo sviluppo congiunto di veicoli elettrici autonomi da varie società, ma sono in una fase iniziale e nulla è stato deciso”, ha affermato la casa automobilistica, in conformità con le regole del mercato azionario che richiedono aggiornamenti regolari agli investitori in merito al mercato voci. “Non abbiamo trattative con Apple sullo sviluppo di veicoli autonomi”.

Azioni Kia in forte crescita, ma resta lo scontro con l’opposizione interna

Le azioni Kia sono aumentate del 61% da quando, a inizio gennaio, Hyundai aveva inizialmente confermato un rapporto dei media locali secondo cui Apple e Hyundai stavano discutendo per sviluppare veicoli elettrici a guida autonoma entro il 2027 e sviluppare batterie presso fabbriche statunitensi gestite da Hyundai o Kia.
Apple e Hyundai sono in discussione, ma poiché è nella fase iniziale, nulla è stato deciso”, aveva affermato all’epoca Hyundai, prima di rilasciare ulteriori dichiarazioni che di fatto smentivano quanto detto e poi tornare a confermare. Non più tardi della scorsa settimana, i media, inclusa la Cnbc, avevano riferito che un accordo era vicino alla conclusione: l’accordo, secondo quanto spiegato, sarebbe stato firmato il 17 febbraio.

Sebbene le azioni di Kia e Hyundai siano aumentate alla notizia dei colloqui, l’opposizione interna davanti all’ipotesi di diventare un produttore a contratto Apple è stata considerevole. “Stiamo “agonizzando” davanti alla decisione, se sia bene farlo o no”, ha detto a Reuters a gennaio un dirigente Hyundai. “Non siamo un’azienda che produce auto per altri”, ha aggiunto.

La condizione di Apple: Hyundai solo un produttore, non un partner

Apple e Hyundai hanno avviato per la prima volta i colloqui su una partnership automobilistica nel 2018, ma il progresso è stato ostacolato dalla reticenza della casa automobilistica sudcoreana a lavorare con gli estranei. Apple, nota per mantenere i piani dei prodotti sotto stretto controllo, non ha mai confermato pubblicamente i colloqui con la casa automobilistica sulla costruzione di veicoli. Gli analisti affermano che i colloqui potrebbero essere crollati sulle fughe di notizie in merito alla partnership o sull’insistenza da parte di Apple sul fatto che il ruolo di Hyundai debba essere quello di un produttore di apparecchiature, piuttosto che un partner strategico.

@RIPRODUZIONE RISERVATA