Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

EDITORIA ONLINE

Apple pronta al lancio della “Netflix” delle notizie

Il nuovo servizio potrebbe essere annunciato nel corso dell’evento del 25 marzo a Cupertino. I termini dell’accordo però non convincono Washington Post e New York Times: la Mela chiede il 50% delle entrate

13 Feb 2019

L. O.

Apple si prepara a lanciare un servizio di abbonamento news. Ma non è detto che gli editori americani – Washington Post e New York Times in primis – siano così pronti a cavalcare l’iniziativa.

Il nuovo piano – una specie di Netflix delle notizie – potrebbe essere annunciato nel corso dell’evento del 25 marzo che si terrà a Cupertino: il servizio di abbonamento prevede una tariffa mensile – circa 10 dollari – per accedere a un numero illimitato di contenuti forniti dai giornali. Gli editori giudicano però penalizzante i termini della proposta economica: Apple si terrebbe il 50% delle entrate distribuendo ai giornali il resto secondo quote stabilite in base al numero di articoli letti.

Il nuovo servizio espanderebbe la app gratuita “AppleNews“, offrendo agli abbonati l’accesso ad articoli finora “blindati” dal paywall come quello attualmente adottato da The Journal, Times e Post.

Non è escluso che nel corso dell’evento del 25 marzo Apple possa presentare i nuovi iPad, ma secondo gli osservatori l’azienda si sta concentrando sulla vendita di servizi in abbonamento – Apple Music, il prossimo servizio TV oltre appunto al “Netflix delle news” – come parte della strategia in risposta al crollo delle vendite di iPhone.

Si prevede che la “Netflix delle news” ricalchi il modello di Texture, l’app acquisita da Apple nel 2018 alla Mela lo scorso marzo. A fare la differenza dovrebbe essere l’offerta di contenuti, più ampia rispetto a quella di Texture.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
apple
W
washington post

Articolo 1 di 3