Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL TAKEOVER

Axel Springer spinge sul digitale e si prende Business Insider

Dopo il flop della “scalata” a Financial Times e Forbes, l’editore tedesco rileva l’88% del sito arrivando a detenere il 97% del capitale. Il restante 3% resta nelle mani del ceo di Amazon, Jeff Bezos

29 Set 2015

A.S.

Axel Springer si prende Business insider per 343 milioni di dollari, equivalenti a circa 306 milioni di euro. La casa editrice, che ha tra le sue testate Welt e Bild, arricchisce così la propria offerta in inglese grazie al sito newyorkese di cui detiene oggi il 97% (l’88% appena rilevato più il 9% che già aveva in portafoglio). Il restante 3% rimarrà nella disponibilità di Bezos Expeditions, società di investimento dell’amministratore delegato di Amazon, Jeff Bezos.

Henry Blodget, fondatore, amministratore delegato e direttore di Business Insider, e Julie Hansen, direttore operativo e generale della testata, continueranno a rivestire lo stesso incarico anche dopo l’acquisizione.

Axel Springer era da tempo alla ricerca di nuove fonti di ricavi e puntava a un’acquisizione all’estero: a luglio non era riuscita ad aggiudicarsi il Financial Times, venduto dalla britannica Pearson alla giapponese Nikkei per 1,3 miliardi di dollari, e lo scorso anno aveva tentato invano di portare a casa l’editore americano Forbes Media.

Articolo 1 di 2