LO SCENARIO

Battuta d’arresto per l’elettronica, appello di Anie: “Più sostegno all’innovazione”

Segno meno per la produzione industriale nel comparto a ottobre 2019. Il presidente della federazione Busetto: “Serve una conferma strutturale delle misure anticicliche. Settore strategico per la crescita italiana”

Pubblicato il 10 Dic 2019

L. O.

email-posta-elettronica-111212153313

Battuta d’arresto per l’elettronica italiana. Emerge dai dati Istat secondo cui la produzione industriale delle tecnologie – Elettrotecnica ed Elettronica – rappresentata da Anie registra a ottobre 2019 un calo dello 0,5% (contro il -2,7% della media del manifatturiero nazionale).

Rispetto a settembre 2019 il settore ha mostrato una contrazione dei livelli di attività pari allo 0,8% (-0,3% il manifatturiero nazionale). E’ invece a quota 0,7% il calo registrato nel periodo gennaio-ottobre 2019, nel confronto su base annua.

“Le imprese continuano a confrontarsi con le incognite imposte da uno scenario in rallentamento. – dice il presidente di Federazione Anie Giuliano Busetto -. Per ritornare in un sentiero di crescita è auspicabile un potenziamento e una conferma strutturale delle misure a sostegno dell’innovazione tecnologica, un driver essenziale per un Paese manifatturiero come l’Italia”.

Italia a rischio nella classifica europea

Tanto più, sottolinea Busetto, che nei settori l’Italia è il secondo hub industriale in Europa, dopo la Germania: “Occorre quindi – dice il presidente della federazione – accelerare le misure anticicliche partendo dai fattori competitivi che creano più alto valore aggiunto. Sostenere l’innovazione nei processi produttivi e nelle infrastrutture più strategiche è una via obbligata in un mondo rivolto alla trasformazione digitale. Innovazione tecnologica e digitalizzazione si confermano leve prioritarie per lo sviluppo”.

WHITEPAPER
Gestione documentale e firma digitale: abilita un processo full digital sicuro
Digital Transformation
Digitalizzazione dei documenti

Il calo di ottobre 2019 conferma la debolezza del settore. Anche a settembre si era registrata una sostanziale stabilità dei livelli di attività industriale (-2,2% la corrispondente variazione nella media del manifatturiero nazionale).

“Le tecnologie Anie sono strategiche per lo sviluppo di un’economia circolare e sostenibile e centrali nell’implementazione degli investimenti green per il sostegno dell’industria italiana” il commento di Busetto.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Argomenti trattati

Personaggi

G
giuliano busetto

Aziende

A
Anie

Approfondimenti

E
elettronica
E
elettrotecnica