L'INIZIATIVA

Big data & green: Microsoft, Fondazione Crt e Ogr Torino lanciano l’Impact Deal

Nasce il primo programma di accelerazione per imprese innovative a impatto sociale e ambientale a livello europeo. Via alla call per la selezione delle aziende che avranno accesso al percorso di formazione e mentorship

03 Feb 2022

L. O.

OGR Tech_Giorgio Perottino for OGR Torino LOW

Non solo business. Ma anche nuovi modelli di collaborazione in grado di generare innovazione sociale, culturale e ambientale economicamente sostenibili. Tutto questo grazie alla scienza dei dati. E’ questo l’obiettivo di Impact Deal, primo programma europeo di accelerazione d’impresa a impatto sociale e ambientale che lanciano Fondazione Crt e Ogr Torino con Microsoft dando il via, si legge in una nota, “a un sistema di azioni concrete per valorizzare dati e competenze sui dati”.

Via alla Call for Impact

La prima call for impact enterprises sarà accessibile sul sito impactdeal.eu dal 3 febbraio al 3 aprile 2022. Il progetto, realizzato in collaborazione con Top-IX, The Data Science for Social Good Center attivo in OgrImpact Hub, Ashoka e The Data Appeal Company si svilupperà in Ogr Tech, hub per l’innovazione e la ricerca applicata di Ogr Torino.

WHITEPAPER
I documenti aziendali che condividi durante le video riunioni online sono davvero al sicuro?
Amministrazione/Finanza/Controllo
CIO

Gli obiettivi del progetto

Impact Deal nasce con l’obiettivo di stimolare, attraverso l’applicazione della scienza dei dati, la crescita delle attività imprenditoriali con finalità sociali e ambientali, favorendo inoltre l’evoluzione di quelle più tradizionali attraverso l’integrazione tra modelli esistenti e nuovi piani di business.

Grazie alla sinergia con partner provenienti sia dal mondo corporate, sia dalla pubblica amministrazione – come Banca Sella, Fondazione Snam e Città di Torino – saranno messi a disposizione percorsi di formazione e mentorship, risorse e dati – aperti e proprietari – per accelerare l’impatto sociale e ambientale delle imprese selezionate.

Come funziona il programma di accelerazione

Attraverso la call for impact enterprises verranno selezionate imprese europee che potranno accedere al programma di accelerazione ibrido, in presenza e online, articolato in due fasi.

La prima fase, della durata di circa due mesi, consiste in un percorso mirato a fornire competenze specifiche in Data Science, Intelligenza Artificiale ed imprenditoria.

Alla seconda fase, della durata di circa 3 mesi, accederà un sottoinsieme di imprese ed il focus si concentrerà sull’accelerazione del business attraverso lo sviluppo di veri e propri progetti e soluzioni abilitate dai dati e grazie a mentorship e collaborazioni strategiche.

Il ruolo del “Data Club”

Elemento fondamentale del programma sarà proprio il gruppo di aziende ed organizzazioni, enti pubblici e privati, ribattezzato Data Club, che renderà possibile l’accelerazione delle imprese portando in dote i propri dataset in ottica collaborativa e con l’obiettivo di generare impatto sociale e ambientale. Il nucleo iniziale del Data Club è costituito da: Banca Sella, Fondazione Snam e Città di Torino.

La seconda fase si concluderà con un Demo Day in cui le imprese accelerate mostreranno i propri progressi ad un pubblico di potenziali investitori con particolare vocazione per l’impact investing.

I dati al servizio della collettività

“Il sostegno di Fondazione Crt all’imprenditoria sociale e al movimento Data for Good trova una sua ulteriore e naturale evoluzione nel nuovo specifico programma di accelerazione che prende vita in collaborazione con Microsoft – spiega Massimo Lapucci, Segretario Generale Fondazione Crt e Ceo Ogr Torino –. I dati saranno utilizzati per la creazione di valore sociale al servizio della collettività attraverso nuovi modelli di collaborazione e un forte sostegno all’innovazione, finalizzati al miglioramento della qualità della vita delle persone. Ciò potrà favorire anche la riduzione delle crescenti disuguaglianze e l’evoluzione verso un nuovo equilibrio sostenibile nel rispetto dell’ambiente e per un uso più consapevole delle risorse naturali del pianeta”.

L’appello di Microsoft agli innovatori

“Insieme a Ogr Torino e Fondazione Crt siamo alla ricerca di innovatori che con il supporto del digitale possano generare un impatto positivo in Italia, in Europa e nel mondo e spingere sull’acceleratore del cambiamento sostenibile – dice Matteo Mille, Chief Marketing & Operations Officer di Microsoft Italia –. È ormai sotto gli occhi di tutti come un uso intelligente dei dati possa essere un vero driver di sviluppo e competitività in grado di liberare il potenziale di organizzazioni di tutte le dimensioni e settori. L’innovazione tecnologica, Cloud e Intelligenza artificiale in primis, ci consente infatti ora di identificare dati e insight e trasformarli in informazioni a valore, non solo per accrescere il business di un’azienda ma per contribuire a uno sviluppo più equo e sostenibile, proteggendo l’ambiente e migliorando la qualità della vita”.

Largo a nuovi professionisti del settore

Il programma si svilupperà con un approccio aperto e neutrale e permetterà l’incontro tra corporate ed imprese a impatto, investitori tradizionali e a impatto, mentor ed esperti in data science per creare nuovi beni pubblici e sviluppare nuove competenze. Da un lato il programma supporterà l’evoluzione verso una rinnovata coesione sociale, alimentando iniziative capaci di unire sostenibilità economica, sociale e ambientale, dall’altro permetterà lo sviluppo di figure professionali specializzate attraverso un trasferimento di competenze focalizzato su accesso e utilizzo dei dati per un impatto a lungo termine.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4