SHOPPING ONLINE

Black Friday e Cyber Monday, gli italiani spenderanno 2 miliardi

E le aziende più competitive potranno realizzare anche cinque volte il fatturato di un giorno medio. È quanto emerge dalle stime del Polimi. Ma le performance saranno al ribasso: attesa una crescita dell’8% contro il +23% degli ultimi cinque anni. Pontiggia: “Quest’anno la vera sfida è fidelizzare maggiormente i consumatori e instaurare una relazione omnicanale”

22 Nov 2022

Lorenzo Forlani

infografica (1)

Nei giorni compresi tra il Black Friday e il Cyber Monday, gli italiani spenderanno online circa 2 miliardi di euro. Tuttavia l’inflazione e il ritorno alla piena attività dei negozi fisici influenzeranno la dinamica dei consumi online in Italia, anche nel periodo del Black Friday: gli acquisti online tra il 25 e il 28 novembre cresceranno infatti solo del +8% rispetto al 2021, dopo un Cagr (Compound Annual Growth Rate) negli ultimi cinque anni del +23%.

Un’occasione per gli operatori più competitivi 

Ad ogni modo tra Black Friday e Cyber Monday, gli operatori particolarmente competitivi realizzeranno anche 5 volte il fatturato di un giorno medio, con i settori più interessati da queste iniziative che saranno abbigliamento, informatica ed elettronica, gioielli, profumi, prodotti per la cura del corpo, oggetti di arredamento e giocattoli. Si attende un trend positivo anche per la spesa online di alimentari e vini. Questi alcuni dei dati che emergono dall’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm del Politecnico di Milano.

WHITEPAPER
AZIENDA RETAIL: ecco i 15 motivi per cui hai bisogno dell'Intelligenza Artificiale!
Intelligenza Artificiale
Retail

Si allungano anche le settimane dedicate agli sconti

Le campagne promozionali non si limiteranno soltanto ai giorni attorno al Black Friday. La tendenza, già rilevata negli ultimi due anni, è anzi quella di estendere la durata degli sconti, amplificando di fatto la portata di questi eventi attraverso la calendarizzazione di alcuni appuntamenti distribuiti tra novembre e dicembre o di un intero mese di ribassi.

“L’obiettivo è duplice: cercare di raggiungere una base utenti più ampia possibile e provare a spalmare gli acquisti (e la conseguente distribuzione dei prodotti) su un periodo più lungo per evitare sovraccarichi e congestioni della rete a ridosso del Natale”, ha dichiarato Valentina Pontiggia, direttrice dell’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm del Politecnico di Milano. “Nonostante questo tentativo, sarà possibile sostenere il ritmo di questo periodo di stress solo attraverso interventi straordinari e, soprattutto, attraverso il ricorso a personale stagionale. Nei processi di back-end, in primis logistica e customer care, la forza lavoro nei mesi di novembre e dicembre viene incrementata anche del +40%”, ha aggiunto.

Cresce volontà di instaurare relazione omnicanale coi consumatori

Non cambieranno le politiche promozionali rispetto agli anni precedenti: si varia dallo sconto fisso su tutto il carrello, allo sconto percentuale su una o su tutta la gamma di prodotti, alle offerte a tempo o alle spese di spedizione gratuite.

“Ciò che distingue il periodo di Black Friday nel 2022 è la volontà di fidelizzare maggiormente il consumatore e di instaurare una relazione omnicanale”, ha concluso Pontiggia. “Da un lato alcuni retailer mirano a garantire ai clienti la stessa esperienza di qualità sia in punto vendita che sui propri canali digitali, dall’altro i pure player, grazie alla ripresa delle attività e degli eventi in presenza, tentano la via dell’offline tramite la sperimentazione di pop up store nei centri urbani e l’apertura di angoli dedicati all’interno di grandi negozi”.

Le stime di Pwc sulla propensione agli acquisti nel Black Friday

Secondo un altro recente studio condotto da Pwc, Black Friday /Cyber Monday Italy 2022, condotto fra il 26 ottobre e 1° novembre 2022 su un campione di 2.025 adulti italiani di età superiore ai 18 anni, il 41% dei consumatori italiani farà acquisti nel comparto hi-tech durante il Black Friday e il Cyber Monday, e più in generale l’84% dei consumatori è interessato a fare acquisti durante questa due giorni di maxi sconti.

Sempre secondo la ricerca Pwc, nel 2022 gli italiani hanno riscontrato un aumento dei prezzi in tutte le categorie di spesa rispetto all’anno precedente: il segmento con l’aumento più marcato sono i prodotti alimentari e le bevande (96%), seguito da viaggi e tempo libero (83%), salute e bellezza (83%) e abbigliamento, scarpe e accessori (83%). Più di un terzo del campione intervistato ha dichiarato che comprerà solo ciò di cui ha realmente bisogno (35%), il 18% acquisterà prodotti più economici (18%), mentre il 13% farà shopping in negozi con prezzi più convenienti e competitivi (13%). Solo un consumatore su cinque ha dichiarato che acquisterà meno di quanto avrebbe fatto negli anni passati (17%). Il 35% degli italiani è infine consapevole che le offerte del Black Friday e Cyber Monday saranno meno convenienti a causa dell’aumento dei costi per le aziende.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5