Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

OUTLOOK

Blockchain, è la finanza il mercato numero uno: nel 2030 varrà 460 mld di dollari

Pronta al grande salto la nuova tecnologia sostenuta dal favore dei maggiori organismi mondiali di regolamentazione. Ihs Markit: in vista lancio e commercializzazione di nuovi progetti

11 Feb 2019

L. O.

E’ il settore finanziario il mercato numero uno della blockchain. Il valore della nuova tecnologia ha toccato in questo campo quota 1,9 miliardi di dollari nel 2017 e si prepara a raggiungere i 462 miliardi nel 2030.

La stima è di IHS Markit secondo cui il picco sarà toccato grazie all’aumento del numero di progetti di blockchain che saranno lanciati e commercializzati nei prossimi anni.

“La Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti, la Financial Conduct Authority nel Regno Unito, l’Hong Kong Monetary Authority e altri organismi di regolamentazione – dice Don Tait, principale analista di IHS Markit – stanno reagendo positivamente alla tecnologia blockchain nel settore finanziario. Il sostegno di questi organismi di regolamentazione rafforza la credibilità della tecnologia contribuendo a farla diventare mainstream”.

Insieme a quantum computing, augmented analytics e intelligenza artificiale, la blockchain viene considerata una delle “Top 10 strategic technology trends for 2019”, in grado di innescare cambiamenti rivoluzionari nelle imprese e nella società e spingeranno alla creazione di modelli di business inediti nel 2019. Secondo la società d’analisi si tratta di tecnologie che raggiungeranno un punto di svolta nei prossimi cinque anni e includono, oltre a quelli citati, autonomous things, digital twins, empowered edge, esperienza immersiva.

“Il futuro sarà caratterizzato da dispositivi smart che offrono servizi digitali sempre più intelligenti ovunque ci si trovi“, afferma David Cearley, Gartner Distinguished vice president analyst Gartner. “Lo chiamiamo il digital mesh intelligente“, prosegue Cearly, dove l’aggettivo intelligente sottolinea come l’AI sia virtualmente in ogni tecnologia esistente e sia capace di creare categorie dell’hitech completamente nuove”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4