Alibaba punta sulle Olimpiadi: maxi-alleanza in nome del cloud - CorCom

LA PARTNERSHIP

Alibaba punta sulle Olimpiadi: maxi-alleanza in nome del cloud

La società fondata da Jack Ma firma l’intesa con il Comitato olimpico internazionale fino al 2028. Sarà il canale di e-commerce ufficiale di giochi. Allo studio un “Olympic channel” dedicato al pubblico cinese

19 Gen 2017

A.S.

Alibaba e il Comitato olimpico internazionale alleati fino al 2028. La società fondata da Jack Ma parteciperà al programma di sponsorizzazione dei giochi è si è impegnata a fornire i propri servizi cloud per l’analisi dei big data, e diventerà la piattaforma di e-commerce ufficiale della manifestazione. A dare l’annuncio in una conferenza stampa durante il World Economic Forum in corso a Davos, in Svizzera, sono stati proprio Jack Ma e Thomas Bach, presidente del Cio.

“In questa nuova era digitale – afferma BachAlibaba è in una posizione unica per aiutare il Cio a raggiungere diversi obiettivi fondamentali stabiliti nella sua agenda 2020. E’ un’alleanza senza precedenti che promuoverà l’efficienza dell’organizzazione dei Giochi Olimpici fino al 2028, aumentando le opportunità a livello globale nel digitale”. “La partnership tra Alibaba e il Cio si basa su valori condivisi e una visione comune per collegare il mondo e arricchire la vita delle persone – sottolinea Jack Ma – Siamo orgogliosi di sostenere l’agenda olimpica 2020 portando le nostre soluzioni e tecnologie innovative per contribuire allo sviluppo dei giochi olimpici nell’era digitale”.

“Useremo la nostra esperienza di servizio clienti giovani per contribuire a radunare più giovani al Movimento Olimpico – aggiunge Daniel Zhang, amministratore delegato di Alibaba
Group – rafforzando nel contempo il nostro marchio in tutto il mondo per raggiungere l’obiettivo di due miliardi di consumatori”.

L’accordo prevede inoltre lo sviluppo, grazie alle tecnologie di ultima generazione di Alibaba, di un Canale Olimpico dedicato al pubblico cinese.

Durante la conferenza stampa, Ma ha parlato anche dell’incontro con Donald Trump della scorsa settimana, che ha definito “molto produttivo”. Trump e’ un uomo “di larghe vedute”, ha detto.

Poi l’executive chairman di Alibaba ha sottolineato l’impegno del gruppo nella lotta alla contraffazione, che ha definito “un crimine globalizzato”.