IL REPORT

Cloud, sarà l’industry dell’oil & gas a trainare la spesa mondiale 2024

In forte aumento i budget IT. Banche, retail e telecomunicazioni continueranno però a mantenere la fetta più grande. L’Europa in vetta alla classifica per tasso annuo di crescita: +25%. Idc stima 300 miliardi di investimenti al 2027 dai 170 di quest’anno. Il modello platform-as-a service in volata del 21% “alimentato” dall’hype della GenAI

Pubblicato il 28 Feb 2024

La spesa per i servizi public cloud in Europa ammonterà a 171 miliardi di dollari nel 2024 e sfiorerà i 298 miliardi di dollari entro il 2027, registrando un tasso di crescita annuale composto (cagr) quinquennale del 21%, trainato soprattutto dagli investimenti del settore oil & gas. Lo rivela la Worldwide Software and Public Cloud Services Spending Guide pubblicata da Idc.

La componente platform-as-a-service (PaaS) continuerà a crescere più velocemente nel lungo periodo, alimentata dal trend dell’AI generativa (GenAI), che guiderà gli investimenti basati sul cloud nei servizi software di intelligenza artificiale.

Accelera la Polonia, mentre il Regno Unito è il fanalino di coda

“Nonostante le sfide macroeconomiche, la spesa per il cloud continuerà a crescere in tutti i settori, sostenuta da forti driver come GenAI, CloudOps, sovranità digitale e sostenibilità“, afferma Andrea Minonne, research manager di Idc Uk. “Poiché l’economia rimane volatile, è importante per i fornitori di cloud rimanere in cima alle tendenze del settore comprendendo le dinamiche e le priorità dei diversi mercati verticali”.

Se attualmente le industrie europee sembrano navigare con venti contrari, le prospettive per il 2024, secondo Idc, sono più promettenti. L’inflazione si sta attenuando e si prevede un’accelerazione della tendenza al ribasso in tutta Europa, nonostante una serie di sfide localizzate.

In termini di spesa cloud per Paese, la crescita della Polonia sarà al primo posto in Europa, grazie a un outlook economico più favorevole generato dall’aumento del reddito disponibile reale, dalla riduzione dell’inflazione, dall’aumento dei salari nominali e dall’incremento delle prestazioni sociali. In fondo alla classifica, c’è il Regno Unito: la spesa per il cloud crescerà più lentamente a causa di un’economia rimane volatile, di un’inflazione più alta rispetto al resto d’Europa e alla recessione annunciata nella seconda metà del 2023.

La crescita della spesa settore per settore

Guardando alla spesa per settore, invece, l’oil & gas sarà come accennato tra quelli con i maggiori aumenti anno su anno nel 2024. Questo è in linea con i forti profitti che il settore ha ottenuto dall’inizio della guerra in Ucraina, che avrà un impatto sui budget IT delle aziende del settore e sulla loro capacità di implementare progetti di innovazione. I comparti bancario, retail e telecomunicazioni continueranno a essere quelli che spenderanno di più nel cloud pubblico nel 2024, rappresentando quasi un terzo del valore complessivo del mercato.

Se si guarda al lungo termine, i servizi software e informativi registreranno il più alto cagr in Europa, pari al 25%, nel quinquennio. Sebbene le sfide nel settore tecnologico non siano ancora finite, la GenAI sarà un punto focale e sosterrà gli investimenti nel cloud. Sfruttando le capacità della GenAI, le aziende tecnologiche possono ottimizzare i processi in modo rapido ed efficiente, supportando la forza lavoro esistente e destinando più tempo alle attività strategiche.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 4