L'ANNUNCIO

Ibm e Sap rafforzano l’alleanza nel segno dell’hybrid cloud

Le due aziende pronte a fornire alle imprese tecnologia e competenze integrate in un’unica soluzione. Si punta a sostenere, in particolare, i player attivi in settori altamente regolamentati nel percorso di trasformazione digitale

11 Feb 2022

Domenico Aliperto

multicloud

Ibm rafforza la partnership con Sap sul fronte delle competenze tecnologiche e consulenziali al servizio delle imprese che per crescere puntano sull’hybrid cloud. In altre parole, Big Blue diventerà il primo cloud provider a offrire software, infrastruttura cloud, servizi di business transformation e gestione delle applicazioni in maniera integrata, come parte del programma Rise with Sap.

Un provider di livello premium

“Per le aziende che cercano di adottare strategie di cloud ibrido, spostare i carichi di lavoro e le applicazioni portanti per la loro operatività richiede un ambiente cloud altamente protetto e affidabile”, spiega il gruppo in una nota. “Con l’annuncio della nuova opzione premium supplier con Ibm per Rise with Sap, sono ora disponibili tutti gli strumenti per accelerare la migrazione dei workload dei software Sap on-premise verso Ibm Cloud, con il supporto di funzionalità di security leader nel settore”.

WHITEPAPER
MIGRAZIONE IN CLOUD? migliora e velocizza i processi con l'offerta RISE WITH SAP
Cloud
Digital Transformation

Ibm annuncia inoltre un nuovo programma, “Breakthrough with Ibm for Rise with Sap”, un portafoglio di soluzioni e servizi di consulenza che consentono di accelerare e amplificare il passaggio a Sap S/4Hana Cloud. Costruiti su una piattaforma flessibile e scalabile, questi servizi e soluzioni utilizzano flussi di lavoro intelligenti per ottimizzare le operazioni e forniscono un modello di ingaggio che aiuta a pianificare, eseguire e sostenere la trasformazione del business a 360 gradi. Il programma offre anche flessibilità e opportunità di scelta per migrare i carichi di lavoro delle soluzioni Sap nel public cloud con il supporto di esperti del settore.

Il rafforzamento della partnership con Ibm si pone in continuità con l’impegno di lungo corso di Sap nel fornire alle imprese diverse opzioni di scelta e nel sostenere ulteriormente i clienti Ibm che utilizzano il pacchetto Rise with Sap su Ibm Cloud.

I vantaggi della migrazione al cloud

La migrazione a Sap S/4Hana su Ibm Cloud dai data center on-premise è progettata per offrire potenzialmente una serie di vantaggi evidenziati da uno studio Idc promosso da Ibm. La migrazione a Sap S/4Hana su Ibm Cloud ha infatti portato a un aumento dei ricavi fino al 90% per le organizzazioni che hanno effettuato la transizione. Oltre l’80% delle organizzazioni ha affermato di aver sperimentato una riduzione dei costi operativi, mentre nove aziende su dicei hanno rilevato un miglioramento nella produttività dopo la migrazione a Sap S/4Hana su Ibm Cloud.

“Siamo entusiasti di proseguire nella partnership di lunga data attraverso Rise with Sap”, dichiara John Granger, Senior Vice President di Ibm Consulting. “Il nostro impegno condiviso è quello di affiancarci ai clienti, specialmente quelli attivi in settori altamente regolamentati, nel percorso di trasformazione digitale, fornendo loro la scelta di migrare o modernizzare i carichi di lavoro strategici attraverso un approccio hybrid cloud”.

Brian Duffy, President of Cloud di Sap, aggiunge: “Breakthrough with Ibm completa in modo eccellente il programma Rise with Sap gettando le basi per consentire alle imprese di intraprendere o accelerare il proprio percorso di trasformazione digitale. Inoltre, riafferma il valore che i clienti riconoscono a Rise with Sap e l’impatto e l’opportunità di innovazione che essa offre alle organizzazioni che passano al cloud. Sono certo che le competenze e l’esperienza congiunte di Sap e Ibm contribuiranno ad accelerare l’adozione del cloud e la crescita del business per le imprese di tutto il mondo”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2