Il cloud enterprise spinge i conti di Microsoft: ricavi a +30% - CorCom

LA TRIMESTRALE

Il cloud enterprise spinge i conti di Microsoft: ricavi a +30%

Grazie alle prestazioni del quarto trimestre, per la prima volta le revenue del cloud di Microsoft superano quota 50 miliardi di dollari e valgono più di quelle della “nuvola” di Google e Ibm insieme

14 Set 2020

Patrizia Licata

giornalista

La forza del segmento cloud traina i conti di Microsoft nel suo quarto trimestre fiscale 2020 (terminato il 30 giugno). Secondo i dati analizzati da StockApps.com, nei tre mesi considerati i ricavi di Microsoft nel cloud sono cresciuti del 30%. Grazie alle prestazioni del quarto trimestre, quest’anno, per la prima volta, le revenue del cloud di Microsoft superano quota 50 miliardi di dollari – per la precisione ammontano a 51,7 miliardi nel full year 2020.

Microsoft si posiziona così come la numero uno del cloud enterprise. Amazon Aws è seconda con ricavi di 10,8 miliardi di dollari, Ibm è terza con 6,3 miliardi e Google quarta a 3,0 miliardi di dollari. Nei tre mesi da aprile a giugno 2020, i ricavi di Amazon Aws sono aumentati del 29% (mentre i ricavi complessivi di Amazon sono saliti del 41%); Ibm Cloud è cresciuto del 30% e Google Cloud del 43%.

Brillano i ricavi, giù gli utili

I ricavi complessivi di Microsoft nel quarto trimestre fiscale 2020 valgono 33,7 miliardi di dollari, un incremento del 13% rispetto al quarto trimestre 2019. L’Eps diluted non-Gaap è cresciuto del 7% a 1,46 dollari e l’utile netto non-Gaap sale del 5% a 11,2 miliardi. L’utile netto Gaap registra tuttavia un calo del 15% anno su anno nel quarto trimestre.

In termini di singoli segmenti, i ricavi di Intelligent Cloud ammontano a 13,37 miliardi di dollari (+17% anno su anno), contro i 13,11 miliardi attesi da FactSet. Questo segmento include Azure, GitHub, SQL Server, Windows Server e altri servizi enterprise.

Cresce GitHub

WHITEPAPER
Data warehouse nel cloud: 6 considerazioni per un passaggio efficace
Big Data
Cloud

I ricavi di Azure crescono del 47% e trainano la crescita dei prodotti server e dei ricavi dei servizi (+19%). Ma il tasso di crescita di Azure è in calo costante dal secondo trimestre del 2018, quando segnava un eccezionale incremento del 98%. Ovviamente, date le dimensioni del business di Azure, il rallentamento della crescita era atteso, ma gli analisti pensano che sia stato accelerato dalla pandemia di coronavirus negli ultimi due trimestri.

Microsoft ha diversi altri prodotti nel suo portafoglio cloud enterprise: Azure genera la maggior parte dei ricavi, ma aumenta il peso di GitHub, con oltre 3 milioni di organizzazioni nel mondo che usano questo prodotto, tra cui molte delle imprese della Fortune 50.

Boom per Xbox e i games

Il segmento Productivity and Business Processes registra ricavi per 11,75 miliardi di dollari (+6% anno su anno, ma è la metà di quanto atteso dal mercato). Questo ramo include LinkedIn, Office e Dynamics. Dynamics ha fatturato 3 miliardi nel quarto trimestre 2020, di cui quasi 2 miliardi ascrivibili a Dynamics 365, le cui revenue sono aumentate del 40%. Oltre 4.500 organizzazioni nel mondo usano questo prodotto. Per Office 365 gli utenti business sono saliti a 258 milioni.

La divisione More Personal Computing è cresciuta del 14%, con ricavi a 12,9 miliardi di dollari, oltre gli 11,48 miliardi attesi. Questo segmento include Windows, Xbox, Surface e Search. In particolare, i ricavi di Surface sono in crescita del 28% a 1,34 miliardi nel terzo trimestre 2020 e a 1,72 miliardi nel quarto. Le entrate dai giochi nel quarto trimestre 2020, poi, schizzano del 64% e i ricavi per i contenuti e servizi per Xbox del 65%.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

M
Microsoft

Approfondimenti

A
azure
C
Cloud
W
windows
X
xbox

Articolo 1 di 3