L'INIZIATIVA

Startup, l’assist di Microsoft: nasce l’incubatore a “investimento zero”

Debutta il “Founders Hub” a sostegno di tutti i nuovi imprenditori che puntano a realizzare la propria idea di business. Non vengono richiesti prerequisiti di capitale di rischio o la convalida di terze parti. Accesso al cloud Azure, GitHub e programmi di mentoring

10 Mar 2022

L. O.

startup1

Microsoft scommette sull’ecosistema startup. E lancia Microsoft for Startups Founders Hub, nuova piattaforma che punta a sostenere i nuovi imprenditori a realizzare la propria idea di business, trasformandoli in “founder” e aiutandoli ad affrontare le sfide più comuni per le startup.

Per entrare nel programma non servono finanziamenti, ma solo l’idea di business. Il nuovo hub punta infatti a eliminare le tradizionali barriere di ingresso come i requisiti per attrarre venture capital o la validazione di terze parti, dando così a ogni founder le stesse possibilità indipendentemente dal background.

I vantaggi della nuova piattaforma

Grazie all’accesso gratuito a GitHub e Microsoft Cloud la piattaforma vuole velocizzare il ciclo di sviluppo delle startup, dando loro supporto per quelle necessità tipiche delle nuove realtà imprenditoriali, collaborando con aziende innovative come OpenAI, leader mondiale nella ricerca e implementazione dell’AI, che ha sviluppato sistemi di intelligenza artificiale come GPT-3 e Codex, capaci di fornire vantaggi esclusivi alle startup.

WHITEPAPER
Report Gartner: guida all’innovazione dell’analisi con la composizione in cloud
Cloud
Cloud storage

Viene inoltre garantito l’accesso a programmi di mentoring, offrendo la possibilità di connettersi con esperti del settore e seguire training formativi incentrati sull’avvio e la rapida innovazione delle startup.

“In Microsoft – si legge in una nota dell’azienda – miriamo a creare e mantenere un ecosistema sano in cui i nostri partner e clienti possano prosperare. Le startup svolgono un ruolo fondamentale in un ecosistema fiorente data la loro smisurata capacità di far avanzare l’intero ecosistema”.

Il sistema di crediti per l’accesso a Azure

Nonostante sia vitale per l’innovazione e la crescita, secondo alcune stime, oltre il 90% delle startup cesserà l’attività nel primo anno. Sulla base del feedback ricevuti da “migliaia di imprenditori di tutto il mondo”, l’azienda offre gli strumento a chiunque abbia un’idea facilitando la vita dei founder su alcuni temi chiave.

Non sono necessari finanziamento preventivi per partecipare. Microsoft fornisce invece alle startup importi progressivi di “crediti” Azure che vengono erogati lungo il percorso. Nella fase di ideazione le startup possono ottenere fino a 1.000 dollari di crediti all’anno, fino a un massimo di 120mila dollari alle aziende entrate nelle fasi finali.

La collaborazione con OpenAI

Microsoft illustra inoltre in un blog-post la nuova partnership con il laboratorio di ricerca sull’intelligenza artificiale senza scopo di lucro OpenAI fondata nel 2015 da Elon Musk, fra gli altri. OpenAI ha ricevuto un investimento di 1 miliardo di dollari da Microsoft nel 2019. Come risultato della partnership, le startup partecipanti al programma avranno accesso a 1.000 dollari di crediti OpenAI, tre mesi gratuiti di licenza OpenAI Api Innovation e consulenza gratuita con un esperto OpenAI.

Inoltre i partecipanti avranno accesso a una serie di prodotti tra cui 20 postazioni di GitHub Enterprise e cinque di Visual Studio Enterprise per un anno. Sono inoltre disponibili 10  postazioni di Microsoft 365 e postazioni per le piattaforme Power e Dynamics 365. Sono inclusi servizi di tutoraggio, formazione, networking e supporto tecnico.

Ecosistema “aperto a tutti”

“Con Microsoft for Startups Founders Hub – fa sapere l’azienda -, immaginiamo un ecosistema di startup aperto a tutti, dall’idea all’uscita. A tal fine, a differenza di altri nel settore, non richiediamo alle startup di essere “sostenuto da investitori” per registrarsi e accedere ai vantaggi”.

“La nostra ambizione è rendere l’ecosistema delle startup globali più rappresentativo del mondo in generale, indipendentemente da background, posizione, progresso o passione”, ha affermato Jeff Ma, vicepresidente di Microsoft per le startup. “In qualità di fondatore esperto, l’accesso a una rete diversificata – per convalidare idee, ottenere consigli e coaching – è stato determinante per il mio successo ed è qualcosa che miriamo a fornire a ogni fondatore attraverso l’Hub dei fondatori di Microsoft for Startups”.

“Navigare con i venti contrari può essere impegnativo – dice Scott Guthrie, vicepresidente esecutivo, Cloud + AI, Microsoft –. Microsoft for Startups Founders Hub incontra i fondatori ovunque si trovino, offrendo i migliori strumenti per sviluppatori e un’ampia gamma di offerte cloud in ogni funzione”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2