Tripadvisor: "Avevamo ragione noi, nessun inganno per gli utenti" - CorCom

IL CASO

Tripadvisor: “Avevamo ragione noi, nessun inganno per gli utenti”

All’indomani della sentenza del Tar che ha annullato la multa da 500mila euro inflitta dall’Antitrust, l’azienda mette nero su bianco la propria posizione. “Una vittoria per i consumatori, con noi industria del turismo più democratica”

14 Lug 2015

Enzo Lima

“Siamo estremamente soddisfatti che il Tar del Lazio abbia ribaltato la decisione dell’Autorità Antitrust confermando ciò che abbiamo sempre saputo: TripAdvisor rappresenta una risorsa affidabile e preziosa, non contiene alcun messaggio ingannevole rispetto alla fonte delle recensioni e i processi che TripAdvisor utilizza per mantenere l’integrità dei contenuti sono molto efficaci”.

All’indomani della sentenza del Tribunale amministrativo, l’azienda mette nero su bianco la propria posizione ricordando l’iter della “battaglia” portata avanti in questi mesi. “Abbiamo fatto appello contro la decisione dell’Autorità Antitrust perché pensavamo fosse irragionevole ed eravamo in forte disaccordo con il suo contenuto. Il Tar del Lazio ha confermato che la decisione dell’Antitrust era assolutamente infondata e di conseguenza ha riconosciuto la validità degli strumenti migliori del settore adottati da TripAdvisor per proteggere il nostro sito dalle frodi – si legge in una nota dell’azienda -. Milioni di persone utilizzano TripAdvisor ogni giorno per trovare aiuto nel prendere le migliori decisioni per le prenotazioni di viaggio ed essere sicuri di ricavare il miglior valore possibile da quanto guadagnato con fatica. Questa è sia una vittoria per i consumatori sia una conferma dell’impegno di TripAdvisor nell’aiutare a democratizzare l’industria del turismo”.

Tripadvisor non dovrà dunque più pagare la multa da 500mila euro che le era stata inflitta dall’Antitrust: l’accusa era la mancata verifica delle recensioni pubblicate sul sito.

SCARICA QUI L’ABSTRACT DELLA SENTENZA DEL TAR DEL LAZIO

Argomenti trattati

Approfondimenti

M
multa antitrust
S
sentenza tar
T
tripadvisor