Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA SEMESTRALE

Crescita a doppia cifra per Engineering, l’Ad: “Avanti con espansione all’estero”

Incremento dei ricavi di circa il 14% e della redditività del 10% anche sulla spinta dell’acquisizione di Infogroup. Confermato target a 1,2 miliardi, 300 ulteriori assunzioni

26 Set 2018

Crescita a doppia cifra sia dei ricavi sia della redditività per Engineering che approva il bilancio al 30 giugno 2018. Il valore della produzione ha raggiunto i 560,5 milioni di euro, in crescita del 13,6% rispetto ai 493,4 milioni di euro del 1H2017. L’Ebitda Adjusted è pari a 55 milioni di euro, in crescita del 15,9% rispetto all’esercizio precedente con una redditività del 10,1%. Utile netto pari a 23 milioni in crescita del 49% rispetto all’analogo periodo del precedente esercizio.

È per gestire la crescita e dare esecuzione a quella prevista per il secondo semestre, scrive l’azienda in una nota – che il Gruppo ha assunto nella prima parte dell’anno 500 nuove persone“e prevede di integrarne altre 300 per il secondo semestre, confermando il trend di crescita dell’organico degli ultimi quattro anni”.

“Dopo un 2017 di straordinaria crescita, il primo semestre 2018 conferma il trend con un incremento dei ricavi di circa il 14% e della redditività di circa il 10,1%” commenta l’Ad Paolo Pandozy. “Una crescita trasversale su tutti i mercati in cui operiamo. In particolare, il semestre ha visto una performance molto positiva dell’area Finanza, anche come effetto dell’acquisizione perfezionata lo scorso anno di Infogroup, che ha permesso al Gruppo di crescere significativamente nel segmento delle soluzioni digitali di pagamento, e dell’area Industria e Servizi, dove abbiamo potuto cogliere le opportunità generate dal fenomeno Industria 4.0 grazie agli importanti investimenti effettuati in Ricerca&Sviluppo per la messa a punto di sistemi di automazione industriale e delle tecniche di intelligenza artificiale per la manutenzione predittiva”.

Per la fine dell’anno viene confermato il target di 1,2 miliardi di ricavi e 145 milioni di Ebitda, mentre “continueremo – chiude Pandozy – a sostenere la crescita all’estero dove siamo sempre più presenti per cogliere le molte opportunità di sviluppo, anche tramite acquisizioni”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

B
bilancio
E
engineering

Articolo 1 di 5