David Cameron non "piace" su Facebook. E si compra i fan - CorCom

SOCIAL NETWORK

David Cameron non “piace” su Facebook. E si compra i fan

Il premier britannico avrebbe pagato 7.500 sterline per guadagnare “amici” sul social network. La strategia funziona: in un mese i “like” alla sua pagina salgono da 20mila a 127mila

10 Mar 2014

F.Me.

La popolarità si paga, almeno se sei un politico. Lo staff del primo ministro britannico David Cameron ha deciso di tirare fuori migliaia di sterline dalla casse dei Tory per “comprare” fans su Facebook: una vera e propria campagna pubblicitaria per invogliare gli utenti a cliccare “mi piace” sulla pagina del premier. La notizia è stata pubblicata dal Daily Mail ed oggi è rimbalzata su diversi quotidiani del Regno Unito.

E la strategia ha già dato i suoi frutti: in un mese Cameron ha raddoppiato i suo fan sul social network ed è arrivato a quota 128 mila. Facebook non ha voluto ovvaimente rivelare i dettagli della transazione pubblicitaria, ma esperti di marketing sostengono che la campagna sarebbe costata intorno alle 7.500 sterline, circa 10 mila euro. Il social network infatti chiederebbe circa 50 sterline per ogni “mi piace” in più.

Immediata la reazione dei laburisti. Per la deputata Sheila Gilmore Cameron “ha un ego infinito”, mentre un insider dei Lib Dem ha tacciato la strategia dei conservatori come “patetica”. Ma i conservatori si difendono sostenendo che campagne simili sono abbastanza usuali per esempio da parte dei candidati alle elezioni presidenziali americani.

Cameron era già stato duramente attaccato nei giorni scorsi, quando sui suoi profili social: Facebook e Twitter era apparsa una fotografia mentre con volto serio era al telefono con il Presidente Usa, Barack Obama, per parlare della situazione in Ucraina.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
barack obama
F
facebook