Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L’INIZIATIVA

Digital Lab, Cna-Talent Garden: “Coinvolti 1.000 imprenditori in 20 città”

Il progetto rivolto alle piccole e medie imprese ha messo in campo workshop interattivi per l’innovazione digitale. Lorenzo Maternini: “Il dialogo con le Pmi proseguirà nel 2020, sono una leva strategica per il benessere del sistema produttivo nazionale”

21 Feb 2020

A. S.

Workshop interattivi che hanno coinvolto mille imprenditori in venti città e 30 sedi, con incontri in modalità “speed date” tra i rappresentanti del mondo delle Pmi ed esperti di innovazione digitale provenienti da aziende come Comau per la robotica e l’automazione, Samsung per gli smart screen, Tim WCap per la connettività, Olivetti per la customer experience e il retail, PwC Italia per i processi per l’innovazione e Unicredit per il supporto ala crescita in Italia e all’estero. Sono i numeri di “Pmi Digital Lab. L’evoluzione digitale delle imprese italiane”, iniziativa promossa da Talent Garden con Cna e con la collaborazione di un gruppo di gradi player impegnati nel mondo dell’innovazione.

”Siamo molto soddisfatti di questa esperienza  – afferma Lorenzo Maternini, vice president global sales & country manager di Talent Garden Italy – che ci ha permesso di avvicinare e offrire un supporto concreto alle pmi italiane con cui contiamo di continuare a dialogare anche nel 2020 perché costituiscono il tessuto centrale del Paese e la loro trasformazione digitale è una leva strategica per il benessere del nostro sistema produttivo”.

Digital event, 29 aprile
Data Scientist: quali sono le competenze giuste? E quali gli attuali ambiti di applicazione?
Big Data
Big Data

”Le imprese italiane – aggiunge Sergio Silvestrini, segretario generale della Cna – stanno affrontando un passaggio epocale. Sono a un giro di boa, costrette a reinventarsi e adattarsi a nuove modalità dello stesso fare impresa. La trasformazione digitale è parte di un sostanziale mutamento del nostro tessuto produttivo e il nostro ruolo di accompagnamento può risultare davvero utile ad affrontare tale sfida. Pmi Digital Lab ha rappresentato un’esperienza molto proficua che ha posto finalmente al centro le piccole imprese, facendolo interagire con una partnership seria e apprezzata che, ne sono certo, saprà sostenere e accompagnare le imprese nel processo di trasformazione digitale in atto”.

Durante gli incontri, si legge in una nota degli organizzatori – gli esperti delle aziende partner e le imprese si sono confrontati sulle proprie esperienze su temi legati alla business innovation e su quali strategie adottare. Tra le necessità che le Pmi partecipanti hanno evidenziato c’è l’importanza delle competenze digitali, la definizione di nuovi canali di vendita in Italia e all’estero, per un approccio al commercio che sia al passo con i tempi, la conoscenza degli strumenti volta per volta migliori per affrontare la trasformazione digitale, la definizione di nuovi canali di comunicazione con i clienti per essere più efficaci e i nuovi prodotti e servizi necessari per mettere in campo i cambiamenti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4