IL SONDAGGIO

Droni, mercato italiano in forte sofferenza. E la ripresa non sarà semplice

Secondo un’indagine di Roma Drone Conference il 77% degli addetti ha visto ridurre notevolmente operatività e business. Appello al governo per sostenere il comparto

21 Mag 2020

L. O.

Fotografia in chiaro-scuro per il mercato dei droni, segnato – come tutto il settore dell’aviazione – dalla crisi Covid-19 ma destinato, secondo le stime, a una ripresa. Emerge dal sondaggio online organizzato da Roma Drone Conference (evento giunto alla 7a edizione e co-organizzato con Enac e Università Europea di Roma), secondo cui il 77%  degli operatori ha visto le proprie attività ridursi “notevolmente” o fermarsi del tutto, con un “notevole danno economico” per l’intera filiera formata da centinaia di piccole e medie imprese, liberi professionisti, piloti e scuole di volo. Il 70% degli intervistati rivolge un appello al governo per ricevere una forma di aiuto per la ripresa.

Nel dettaglio il 77% del campione ha risposto che durante il lockdown le proprie attività sono state assolutamente ferme (53%), oppure molto ridotte (19%) o leggermente ridotte (5%).

Ma ci sono anche risposte di segno opposto (23%): per il 13% le attività non sono cambiate, per il 5% sono leggermente o addirittura, per il 4,7%, molto cresciute (4,7%). Si tratta, prevalentemente, di aziende o professionisti attivi nei settori della vendita di corsi in e-learning e di materiale didattico per futuri piloti, dell’e-commerce di droni e del relativo hardware e anche delle videoriprese aeree in città deserte commissionate da tv e testate giornalistiche.

Ottimismo della drone community

LIVE STREAMING 4 giugno
Emergenza e attività in difficoltà? Affronta le nuove sfide con l'Intelligenza artificiale
Intelligenza Artificiale
Realtà virtuale

Il sondaggio online mette in luce un diffuso ottimismo della “drone community” italiana sul futuro di questo settore. La stragrande maggioranza, pari all’87,4%, ritiene infatti che il mercato dei droni ripartirà, seppur con qualche differenza di valutazione sulla tempistica: infatti, il campione si divide quasi equamente tra chi è certo che riprenderà in tempi brevi, e chi invece prevede un certo ritardo. In particolare, tra chi prevede un ritardo nella ripresa, ci sono coloro che immaginano tempi abbastanza lunghi e tempi molto lunghi (rispettivamente 33,7% e 10,1% del totale).

Ottimistiche anche le previsioni di ripresa delle singole attività professionali o amatoriali con i droni: l’89,3% si è espresso positivamente, mentre solo il 10,7% si è detto incerto o pessimista.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

R
Roma Drone Conference

Approfondimenti

D
droni
M
mercato dei droni

Articolo 1 di 5