Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL REPORT

E-health alla sfida dell’efficienza: condivisione dati chiave di volta

Analisi Sap sui dirigenti dell’healthcare: informazioni più visibili, rafforzamento dell’efficienza operativa e interoperabilità le priorità per abbattere i costi e migliorare l’esperienza del paziente

19 Feb 2019

L. O.

Rafforzamento dell’efficienza operativa, interoperabilità, aumento della visibilità dei dati e sviluppo di nuovi modelli per creare una relazione con i pazienti. Sono queste secondo i dirigenti sanitari le priorità che dovranno essere affrontate nell’healthcare nei prossimi tre anni per ridurre i costi e migliorare l’esperienza dei pazienti.

Emerge da un’analisi Sap realizzata da Porter Research su 100 fra Ceo, Cfo e Cio di organizzazioni sanitarie, secondo cui nel 2019, i sistemi sanitari si concentreranno sull’affrontare la crescente pressione sui costi, in gran parte derivanti dal calo dei rimborsi, insieme al miglioramento dell’esperienza dei pazienti considerando che il fenomeno della consumerizzazione continua a intensificarsi e a estendersi in nuove aree.

“I dirigenti del sistema sanitario stanno definendo i propri investimenti tecnologici per continuare a migliorare l’esperienza del paziente e abbattere i costi complessivi – dice Werner Eberhardt, global head, Sap Healthcare -. Questi risultati evidenziano quali sono le esigenze dei dirigenti, i timori e le sfide più importanti, tutte informazioni che la tecnologia a supporto del settore healthcare dovrebbe considerare nel suo insieme. Come partner svolgiamo un ruolo essenziale nell’aiutare le imprese sanitarie a piegare la curva dei costi e a migliorare i benefici per i pazienti”.

Più della metà degli intervistati ha dichiarato che il calo dei rimborsi rappresenta una sfida importante. Gli intervistati hanno convenuto che la tecnologia sarà la chiave per aiutarli a migliorare l’efficienza, che viene raggiunta solo attraverso l’interoperabilità tra i sistemi che lavorano per fornire maggior visibilità e gli insight necessari per identificare le inefficienze.

Passare a un modello in cui il paziente è al centro continuerà a essere l’obiettivo principale per i provider di servizi sanitari. Il loro obiettivo sarà sempre più centrato a migliorare l’esperienza del paziente attraverso strumenti quantitativi e misurabili.

La modernizzazione dell’esperienza del paziente – annota Sap – si allinea con i nuovi modelli di rimborso, dove i pazienti che tornano in salute significano migliori risultati finanziari. I partecipanti allo studio hanno condiviso che il maggiore impatto sul miglioramento delle esperienze dei pazienti è la condivisione dei dati tra fornitori, le organizzazioni che pagano le spese sanitarie dei pazienti, il governo e l’industria.

L’integrazione e la visibilità dei dati clinici e finanziari avranno il maggiore impatto finanziario positivo nel settore sanitario. Ottenere maggiore visibilità all’interno di un’organizzazione sanitaria aiuterà a trasformare i dati in informazioni intelligenti, con la possibilità di ridurre anche i costi. Grazie a questa trasparenza, gli intervistati valutano che il sistema sanitario migliorerà la capacità e la produttività delle risorse e ridurrà i colli di bottiglia della programmazione.

I sistemi sanitari stanno spostando la loro attuale cultura per diventare organizzazioni focalizzate sul paziente. Questo cambiamento è riconosciuto da più della metà degli intervistati che indica che investiranno nella tecnologia per l’engagement dei pazienti come una priorità assoluta nei prossimi anni.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

D
dati
S
sanità
S
sap

Articolo 1 di 4