Ecco i 10 scenari di convergenza che sconvolgeranno il mercato hi-tech - CorCom

RAPPORTO FROST&SULLIVAN

Ecco i 10 scenari di convergenza che sconvolgeranno il mercato hi-tech

Rapporto Frost&Sullivan: agricoltura connessa, soluzioni per i non vedenti, realtà aumentata, istruzione virtuale e altri settori. Così le sinergie fra ambiti diversi influenzano le strategie delle aziende tecnologiche

15 Mar 2016

Andrea Frollà

Sinergia fra le varie tecnologie, per soluzioni uniche e non ancora disponibili. È questo il punto di svolta del panorama hi-tech secondo Frost&Sullivan, colosso Usa della consulenza aziendale, che con l’ultima ricerca 2015 Technology Convergence Scenarios ha individuato i 10 scenari di convergenza che cambieranno radicalmente il mercato tecnologico.

L’individuazione di tali ambiti è importante perché, ricordano gli analisti della compagnia, essi sono stati il punto di partenza per molte innovazioni nella storia recente e hanno “costretto le aziende ad adattarsi a una cultura dell’innovazione e dell’invenzione”. Oggi, proseguono, le aziende sono obbligate ad adottare un “approccio allo sviluppo dei prodotti più incentrato sul cliente e che ne anticipa le esigenze”. Una costrizione che però permette alle imprese di vedere i nuovi mercati e le nuove applicazioni più rapidamente rispetto alla concorrenza.

Lo studio fa parte del programma TechVision e ha analizzato svariati scenari di convergenza: dall’agricoltura intelligente ed efficiente al miglioramento dello stile di vita per i non vedenti; dalle decisioni computerizzate che consentono di ottenere dati di intelligence alla teranostica automatizzata; dai sistemi di istruzione virtuali collegati al cervello e basati su cloud alle esperienze di realtà aumentata per i consumatori e i settori della difesa, dell’istruzione e dei giochi.

I dieci scenari di convergenza ideati da Frost&Sullivan sono utility del futuro, agricoltura connessa, strumenti di guida per non vedenti, processi decisionali automatici, cure connesse di prossima generazione, settimo senso, tute neuroprotesiche, chirurgia basata sulla realtà aumentata, istruzione virtuale as-a-service e realtà aumentata per una migliore user experience.

Le opportunità che nascono dall’integrazione tecnologica non sono limitate a concetti futuristici che possono migliorare le prestazioni umane – spiega un analista del gruppo TechVision di Frost & Sullivan -. C’è un significativo ambito di applicazione per la creazione di prodotti innovativi e funzionali che possono entrare a far parte della vita di tutti i giorni”.

L’elettronica indossabile e l’interconnessione resa possibile dai sensori ubiqui di Internet delle cose, oltre alla maggiore mobilità, sottolinea il rapporto, sono tendenze importanti che continueranno ad avere un impatto significativo nel futuro. Inoltre, si prevede che i sistemi ricchi di contesto saranno più pervasivi, in linea con la domanda da parte dei clienti. Questi aspetti tecnologici di particolare interesse si sono già diffusi in ambiti precedentemente non connessi, come la sanità, ed è probabile che entreranno sempre più a far parte del tessuto quotidiano della nostra vita.

Il Nord America e l’Europa saranno in prima linea per questi sviluppi grazie alla maggiore disponibilità di finanziamenti e, in alcuni casi, di incentivi normativi che velocizzano i progressi in queste regioni. Il Nord America è il leader globale in termini di dollari spesi nella ricerca e sviluppo, brevetti registrati e tasso di diffusione nella maggior parte degli ambiti tecnologici.