Amazon, due nuovi poli logistici a Parma e nel bresciano - CorCom

E-COMMERCE

Amazon, due nuovi poli logistici a Parma e nel bresciano

In ognuno dei nuovi stabilimenti, che saranno operativi dell’autunno, saranno assunti 30 dipendenti. Previste anche 140 assunzioni totali per i servizi delle aziende che si occuperanno delle consegne

18 Mag 2020

A. S.

Due nuovi poli logistici di Amazon saranno operativi dall’autunno 2020 in provincia di Brescia e vicino a Parma, per un totale di 60 nuovi assunti a tempo indeterminato nei magazzini e 140 nuovi autisti per le aziende che si occuperanno delle consegne. Ad annunciarlo è il colosso dell’e-commerce fondato da Jeff Bezos, che continua la propria espansione in Italia: soltanto alla fine della scorsa settimana infatti erano state annunciate due nuove aperture a Pisa e Genova.  

Il nuovo deposito di smistamento previsto in Lombardia conterà si 8mila metri quadrati e sorgerà a Castelgnato, in provincia di Brescia: sarà al servizio delle province di Brescia, Bergamo, Lodi e Cremona. L’azienda prevede 30 assunzioni nell’arco di tre anni dall’apertura, mentre le previsioni parlano, per i fornitori dei servizi di consegna, dell’assunzione di oltre 70 autisti a tempo indeterminato. Amazon Logistics, si legge in una nota dell’azienda, lavorerà con diversi fornitori locali di servizi, “continuando così a investire nella sua rete logistica, migliorando la propria capacità di consegna e soddisfacendo così la crescente domanda dei clienti lombardi”.

La nuova struttura che sorgerà entro l’autunno a Parma, da 11mila metri quadrati, sarà anch’essa operativa dall’autunno e servirà i clienti delle province di Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Modena. Anche in questo caso Amazon prevede che vengano assunte in tutto 30 persone nell’arco di tre anni dall’apertura, mentre per la consegna si prevedono 70 assunzioni di autisti autisti a tempo indeterminato. 

WHITEPAPER
Come cambia il Retail tra ecommerce, piccoli rivenditori e la spinta al cashless
Acquisti/Procurement
Fashion

I posti di lavoro creati da Amazon in Emilia-Romagna sono così complessivamente 1.800, con un centro di distribuzione e un centro di smistamento a Castel San Giovanni (Piacenza) e due depositi di smistamento a Crespellano (Bologna) e Santarcangelo di Romagna (Rimini). 

“In un momento difficile come quello che stiamo vivendo – afferma Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia – siamo orgogliosi del lavoro che stiamo svolgendo”. 

“Un nuovo deposito Amazon  – afferma il sindaco di Parma Federico Pizzarotti – significa prima di tutto nuovi posti di lavoro: è un fatto importante in un periodo in cui la crisi morde tutti i settori produttivi, i quali hanno bisogno oggi più che mai di nuovi investimenti e nuovi spazi di mercato”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

F
federico Pizzarotti
G
Gabriele Sigismondi
J
jeff bezos

Aziende

A
amazon

Approfondimenti

E
e-commerce