Amazon inaugura l'hub di Pioltello, previsti 120 nuovi posti di lavoro   - CorCom

E-COMMERCE

Amazon inaugura l’hub di Pioltello, previsti 120 nuovi posti di lavoro  

Già in funzione il neonato deposito di smistamento destinato a potenziare i processi dell’ultimo miglio. In vista l’assunzione di 20 operatori di magazzino da parte dell’azienda e 100 autisti da parte dei fornitori di servizi di consegna

25 Ago 2021

L. O.

Amazon espande la rete di logistica con l’apertura del nuovo deposito di smistamento a Pioltello, città metropolitana di Milano. La nuova struttura, già in funzione, consentirà ad Amazon di potenziare i processi dell’ultimo miglio sia nella gestione degli ordini che nella velocità di consegna ai clienti, in particolare a Milano e nell’area nord est della provincia.

Il programma di assunzioni

Il nuovo deposito di smistamento, superficie di circa 8.000 metri quadrati, creerà, fa sapere l’azienda, “nei prossimi anni oltre 20 posti di lavoro a tempo indeterminato per operatori di magazzino. Inoltre, è previsto che i fornitori di servizi di consegna di Amazon assumano 100 autisti a tempo indeterminato che ritireranno gli ordini dal deposito e li consegneranno ai clienti finali”.

I dipendenti sono assunti al quinto livello del Contratto Nazionale del Trasporto e della Logistica e benefit che includono sconti per i dipendenti su Amazon.it e un’assicurazione integrativa contro gli infortuni. Amazon offre ai propri dipendenti opportunità come il programma Career Choice, che copre fino al 95% del costo delle rette e dei libri di testo per chi desidera specializzarsi in un ambito specifico frequentando corsi professionali per quattro anni.

Gli investimenti di Amazon in Italia

Il deposito di smistamento di Pioltello sarà la decima struttura aperta da Amazon nella Lombardia. L’azienda, infatti, ha già aperto le proprie sedi aziendali a Milano, un centro di smistamento a Casirate d’Adda (BG), un centro di distribuzione urbano Prime Now e Fresh a Milano, sei depositi di smistamento situati a Milano, Origgio (VA), Buccinasco (MI), Peschiera Borromeo (MI), Burago di Molgora (MB) e Castegnato (BS). Attualmente sono quasi 1.800 i dipendenti a tempo indeterminato di Amazon in Lombardia, numero che entro la fine del 2021 raggiungerà gli oltre 2.300 dipendenti sempre a tempo indeterminato. Inoltre nelle prossime settimane entrerà ufficialmente in funzione il primo centro di distribuzione Amazon della regione, situato a Cividate al Piano in provincia di Bergamo, in cui saranno creati 900 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato entro tre anni dall’apertura.

“Negli ultimi dieci anni siamo diventati uno dei più importanti creatori di posti di lavoro in Italia e siamo davvero felici di investire qui a Pioltello con l’apertura di un nuovo deposito di smistamento che ci permetterà di offrire ai nostri clienti un servizio di consegna ancora più efficiente e creare nuovi posti di lavoro – dice Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia –. La sicurezza e il benessere dei nostri dipendenti e del personale dei nostri fornitori terzi è la nostra priorità e, insieme ai nostri fornitori di servizi di consegna, ci impegniamo per offrire loro un ambiente di lavoro sicuro, moderno e inclusivo, con salari competitivi, benefit e ottime opportunità di crescita professionale”.

Com’è concepito il nuovo deposito

IIl tetto e i rivestimenti, fa sapere l’azienda, “sono stati realizzati con materiali di alta qualità e progettati per raggiungere livelli ottimali di isolamento termico ed efficienza energetica”. Sul tetto saranno installati circa 800 mq di pannelli solari fotovoltaici per la produzione di 160 kWp di energia elettrica e il magazzino utilizzerà ampiamente l’illuminazione a led. La presenza di numerose finestre e lucernari fornirà l’illuminazione naturale che, ove necessario, sarà bilanciata in modo uniforme con quella artificiale.

Verranno inoltre realizzate aree verdi con alberi e piante autoctone, come previsto dal progetto condiviso e approvato dal Comune. L’edificio sarà predisposto per l’installazione di colonnine per la ricarica elettrica dei veicoli elettrici, che consentiranno in futuro l’utilizzo di mezzi di trasporto sostenibili. Amazon ha cofondato The Climate Pledge insieme a Global Optimism nel 2019 ed è stata la prima azienda a firmare l’accordo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4