L'ANNUNCIO

E-commerce, Amazon spariglia le carte: via alla logistica as-a-service

Con “Buy with Prime” non sarà più necessario vendere attraverso la piattaforma: le aziende potranno usare direttamente i propri siti ma con i nuovi servizi si potranno immagazzinare e consegnare i prodotti e gestire i pagamenti. La svolta parte dagli Stati Uniti

Pubblicato il 12 Gen 2023

Domenico Aliperto

commerce-shopping

Amazon si trasformerà in un fornitore di servizi logistici as-a-service. A fine gennaio, infatti, l’azienda permetterà ai merchant (per il momento solo statunitensi) idonei di offrire i suoi servizi logistici Prime senza dover effettivamente vendere sulla piattaforma di ecommerce. La crescita futura del colosso tecnologico, soprattutto in termini di profitti, potrebbe quindi dipendere sempre più dalla sua capacità di gestire l’inventario, il magazzino e le consegne per altre aziende.

Buy with Prime, arriva la Logistica as-a-service

Si tratta del lancio su larga scala del programma “Buy with Prime” – attivo solo su invito dall’aprile dello scorso anno – attraverso il quale i venditori che si iscrivono pagano Amazon per immagazzinare e consegnare i loro prodotti, oltre che per elaborare i pagamenti dei clienti.
Chi paga per Amazon Prime ottiene il vantaggio della spedizione gratuita e della consegna il giorno successivo da un maggior numero di luoghi che vogliono continuare a vendere – o vendere solo – attraverso i propri siti web.

WHITEPAPER
Scopri le funzionalità chiave per gestire i punti vendita in maniera più efficace
Fashion
Retail

“Acquistare con Prime consente a milioni di membri con sede negli Stati Uniti di acquistare direttamente dai negozi online dei commercianti con l’esperienza di fiducia che si aspettano da Amazon”, spiega l’azienda in una nota. “I membri Prime vedono il logo Prime e la promessa di consegna sui prodotti idonei, il che indica che l’articolo è disponibile per la consegna gratuita, già il giorno successivo, con possibilità di restituzione”.

Uno strumento in grado di aumentare la conversione degli acquirenti

Con gli acquirenti che acquistano direttamente dai negozi online dei commercianti, Buy with Prime permette ai merchant di costruire relazioni con i clienti e migliorare la fedeltà al marchio, offrendo al contempo – sostiene Amazon – vantaggi che favoriscono la conversione.
Infatti, secondo i dati a disposizione di Amazon, Buy with Prime ha dimostrato di aumentare la conversione degli acquirenti del 25%. Ovviamente, rimarca il gruppo, si tratta di una media. Alcuni commercianti, come Trophy Skin, hanno registrato una conversione degli acquirenti superiore al 30% dopo l’aggiunta di Buy with Prime al loro negozio online. “Anche Wyze ci ha riferito di aver registrato un tasso di conversione superiore del 25% e di aver aggiunto l’acquisto con Prime a tutti i prodotti idonei del catalogo, mentre Hydralyte ci ha comunicato un aumento del 14%”.

Rendere Buy with Prime sempre più ampiamente disponibile

Ora che il 31 gennaio l’opzione diverrà disponibile per tutti gli esercenti statunitensi idonei, Amazon continuerà “a lavorare a stretto contatto con i nostri commercianti per far crescere Buy with Prime e aggiungere nuovi strumenti e offerte. Stiamo migliorando costantemente l’esperienza: lanceremo una nuova funzionalità per gli esercenti di Buy with Prime: la possibilità di visualizzare le recensioni dei clienti di Amazon.com all’interno dei loro negozi online”, un altro strumento che, nella strategia dell’azienda può aiutare i commercianti ad aumentare la fiducia e la conversione degli acquirenti e a informare meglio le loro decisioni di acquisto.

Nuove integrazioni con i fornitori: si parte da BigCommerce

Buy with Prime è progettato per funzionare con la maggior parte dei negozi online costruiti con i servizi offerti dai fornitori di servizi di ecommerce, tra cui BigCommerce, che ha annunciato una nuova integrazione self-service, senza bisogno di codifica. “Continueremo a innovare e a investire in nuove funzionalità e strumenti per aiutare gli esercenti di tutte le dimensioni ad avere successo e a offrire ai membri Prime i vantaggi dello shopping che amano, sia su Amazon che altrove”, chiosa il gruppo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4