Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LO STUDIO

Intelligenza artificiale e “human touch”, ecco il mix che spinge l’e-commerce

Amazon al primo posto della classifica sui brand a maggior valore di Brandz. Alibaba al secondo posto

15 Mag 2019

L. O.

E’ un mix di tecnologie e “human touch” a spingere il valore delle piattaforme di e-commerce. Emerge dal report di BrandZ “Top 75 Most Valuable Global Retail Brands” secondo cui il brand di maggior valore a livello mondiale è Amazon (315.5 miliardi di dollari) che rappresenta circa un quarto (23%) del valore totale dei Top 75 Global Retail Brands.

In particolare l’uso di tecnologie come AI e data analytics “permette di offrire agli utenti – scrive Brandz – vantaggi in linea con le loro esigenze, sostenendo una crescita del 33% del valore del brand”.

Al secondo posto la regina cinese dell’e-commerce Alibaba, che sta mettendo a punto una serie di nuovi elementi innovativi (come l’attivazione di partnership con Starbuck) e un modello logistico per per consegne super-veloci. Il valore del suo brand è cresciuto del 48% raggiungendo i 131.2 miliardi di dollari, permettendogli di superare McDonald’s (terzo in classifica).

“Stiamo entrando nella terza era del digital retail, con l’elemento umano che incontra gli algoritmi e permette al retail di essere sempre più digitale, ma anche più sensibile e umanizzato – dice David Roth, Ceo di The Store Wpp Emea ed Asia e Chairman di BrandZ -. Il ranking di quest’anno evidenzia inoltre l’importanza crescente dei retailer cinesi nell’e-commerce online e mobile e l’ascesa di Alibaba al secondo posto. E’ l’area più avanzata dove e-commerce, mobile e retail fisico incontrano il consumatore”.

“Quello su cui i player dell’e-commerce hanno capitalizzato maggiormente è la grande importanza dello “human touch” – dice Graham Staplehurst, Global Strategy Director per BrandZ in Kantar -. L’intelligenza artificiale, le interfacce visual e la tecnologia voce offrono l’opportunità di assorbire e processare un gran numero di informazioni e riportano la shopping experience all’interno della sfera umana”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5